Free Area

OPSTART - Rende più liquido l’equity crowdfunding

<p> Una bacheca di annunci per fare incontrare chi vuole vendere o comprare le quote o le azioni di una società che ha effettuato una campagna di equity crowdfunding. Stiamo parlando di <a href="https://crowdarena.it/" target="_blank">Crowdarena</a>,
Una bacheca di annunci per fare incontrare chi vuole vendere o comprare le quote di una società che ha svolto una campagna di equity crowdfunding. Stiamo parlando di Crowdarena...

Una bacheca di annunci per fare incontrare chi vuole vendere o comprare le quote o le azioni di una società che ha effettuato una campagna di equity crowdfunding. Stiamo parlando di Crowdarena, la nuova iniziativa firmata Opstart lanciata proprio in questi giorni. “Si tratta di un progetto nato da un’idea presentata a Consob già nel 2018 con la versione Beta del portale”, racconta a Websim l’amministratore delegato e fondatore di Opstart, Giovanpaolo Arioldi, “Crowdarena rappresenta una vera rivoluzione del settore dell’equity crowdfunding, perché permette agli investitori di superare, almeno in parte, il problema di trovare autonomamente un acquirente o un venditore interessato alle proprie quote”. 

Il progetto è decollato sulla base di un compromesso con le autorità che ha portato alla modifica del regolamento europeo e italiano sull’Equity Crowdfunding, attraverso l’introduzione del concetto di “bulletin board”, ovvero la possibilità per i gestori di portali come Opstart di creare una bacheca annunci. “L’obiettivo finale è quello di arrivare a realizzare un vero e proprio mercato secondario dell’equity crowdfunding”, aggiunge Arioldi, “Ma questo è già un piccolo passo in avanti”. 

Il servizio è già attivo per tutti quelli che volessero usufruirne. L’utente deve registrarsi, scegliere se vuole vendere o acquistare quote e compilare tutti i campi del relativo form. Si può scegliere di essere visibili a tutti oppure mostrare solamente un nickname, in modo da tutelare la propria privacy. “L’annuncio verrà pubblicato sul sito solamente dopo che il nostro team avrà verificato la correttezza delle informazioni”, assicura Arioldi, “e a quel punto gli utenti interessati potranno contattare il proprietario dell’annuncio direttamente, per email o per telefono, come previsto dal regolamento Consob. Inoltre, per chi in fase di investimento avrà optato per il regime alternativo di intestazioni delle quote ex. art. 100 ter del TUF, le transazioni saranno completamente gratuite e non sarà necessario affrontare ulteriori costi e spese notarili, ottenendo un risparmio medio di circa  1.000 euro per ciascuna transazione”.

La novità, assicurano da Opstart, è stata accolta positivamente dalle società che hanno attualmente campagne attive o che partiranno nei prossimi mesi. “Offriamo un’opportunità in più agli investitori di smobilizzo del capitale”, sottolinea l’amministratore delegato di Opstart, “e questo è un incentivo a investire nelle nostre campagne”. 

La società basata a Bergamo, dopo il il lancio di CrowdArena, non intende fermarsi a questa novità: “Stiamo già pensando a nuove iniziative che hanno tutte come epicentro Crowdbase, l’hub che racchiude una serie di portali verticali per investimenti alternativi basati sul modello del crowdfunding”, conclude Arioldi, “In particolare, a breve saremo pronti con il lancio di Crowdre, che si occuperà di real estate crowdfunding, di greenequity, portale specifico per i progetti di green economy e risparmio energetico e di Crowdbond, il portale dedicato ai titoli di debito e ai minibond per le PMI”.

 

www.websim.it