Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
Il Messaggero p 19
del 19/01/2018
Il Messaggero p 1
del 19/01/2018
09/01/2018
10:37
LEONARDI - La startup che rivoluziona l'alta sartoria
di Redazione Websim
La startup innovativa milanese usa le più avanzate tecnologie del body-scanning per realizzare calzature ed abiti maschili su misura e di alta qualità. Nel secondo anno di attività 60mila euro di fatturato e profitti a doppia cifra...

logo_leonardi.pngLa tecnologia e l’innovazione possono combinarsi anche con uno dei più tradizionali settori del made in Italy: la sartoria. È questa la strada che sta percorrendo Leonardi, startup innovativa milanese, che usa le più avanzate tecnologie del body-scanning per realizzare calzature ed abiti maschili su misura e di alta qualità. Sfruttando un sistema di configurazione in combinazione con il catalogo, i clienti possono inoltre personalizzare i propri acquisti fino all’ultimo dettaglio, dai materiali, ai colori, alle linee. Nell’attività di Leonardi, la tecnologia viene utilizzata per abbattere i limiti di tempo e precisione di un’attività artigianale antica e prestigiosa come il confezionamento degli abiti su misura.

Nell’epoca della globalizzazione e dell’omologazione, un’offerta di abiti ed accessori su misura e personalizzabili nei dettagli da parte dei clienti può essere una formula di grande potenziale. Non a caso anche grandi marchi come Fendi stanno puntando sulla ‘customizzazione’ di alcune linee di prodotto per andare incotnro alle esigenze di una clientela sempre più esigente (nel caso di Fendi sulle borse). Leonardi rivolge la sua offerta sartoriale e di calzature al pubblico maschile, con un focus sull’abbigliamento formale: scarpe classiche, blazer e abiti, tutti personalizzabili fino all’ultimo bottone. Una volta utilizzato una volta lo scanner, inoltre, le misure potranno essere riutilizzate per nuovi acquisti online attraverso la piattaforma e-commerce di Leonardi. Il prezzo dei prodotti è nella fascia premium, ma rispetto inferiore ai principali brand di lusso che promettono un servizio personalizzato e attento ai dettagli come quello di Leonardi.

Leonardi-Milano-alta-pelletteria-620x229.png

La sartoria e l'abbigliamento maschile maschili, da sempre secondari rispetto a quelli femminili, negli ultimi anni stanno vivendo un periodo di sviluppo molto intenso. Il tasso medio di crescita a livello mondiale della spesa in abbigliamento maschile, secondo le ricerche Euromonitor, si attesterà da qui al 2,3%. Un progresso superiore a quello della moda femminile (+2,2% annuo), in particolare nei mercati più sviluppati. Il fatturato mondiale complessivo del 'Menswear' dovrebbe arrivare a 460 miliardi di dollari nel 2020. 

L'Italia non fa eccezione a questo trend. Secondo i dati di Sistema Moda Italia, comunicati in occasione di Pitti Uomo, il fatturato complessivo del comparto è arrivato a sfiorare i 9 miliardi di euro nel 2016, in crescita di oltre mezzo miliardo dal 2011, nonostante la concomitante crisi dei consumi nel nostro Paese.  

17077491_1366701600016683_6015942248917630976_n.jpg Leonardi  ha già due punti vendita permanenti, lo showroom principale in Via della Spiga a Milano e il punto vendita di Dubai. I negozi sono forniti al momento del Foot Scanner, che permette di ricostruire in pochi secondo l’immagine digitale in 3D del piede. In un secondo tempo, dopo aver completato le misurazioni, il cliente può configurare direttamente in negozio, o successivamente sullo shop online, tutti i dettagli del prodotto su misura attraverso una piattaforma cloud dedicata. Una volta ultimata la parte ‘digitale’ dell’esperienza cliente, l’ordine passa nelle mani degli artigiani, che realizzeranno, rigorosamente a mano, i prodotti in due settimane.

Il prossimo passo è l’introduzione del body scanner, a cui saranno destinate parte delle risorse raccolta con l’equity crowdfunding. Per accelerare lo sviluppo della società, è stato infatti lanciata una campagna sul portale Opstart, con un obiettivo minimo di 75 mila euro. Il nuovo capitale verrà inoltre investito per proseguire lo sviluppo di una nuova collezione di borse ed accessori. Infine il piano strategico prevede l’apertura di nuovi quattro temporary store, identificati come il miglior modo per promuovere il brand in nuovi centri urbani, in particolare nelle principali province target per l’espansione.

opstart_ridotto.jpgLa società parte da una base solida. Il 2016, secondo anno di attività di Leonardi, si è chiuso con un fatturato di 60 mila euro e un utile di 10.800 euro. Le opportunità per una crescita importante, grazie ad un modello di business innovativo e attraverso l’apertura di nuovi punti vendita. 

   
www.websim.it
www.websimaction.it
Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: