Strategie Certificates

La BCE aumenta la potenza di fuoco. Un buon momento per investire sulle banche europee.

<p>Comunicazione di marketing</p><p>Christine Lagarde non delude. Settimana scorsa, la Banca centrale europea ha aumentato di 600 miliardi il suo programma Pepp, fino a un totale di 1.350 miliardi complessivi, rispetto all’ammontare iniziale di 750 m
Il certificate di Exane Isin FREXA0022154 offre cedole condizionate mensili pari a 5 euro con barriera al 65% dal livello iniziale. Durata tre anni con possibilità di rimborso anticipato da luglio ed effetto memoria. La barriera a scadenza è pari al 65%. Scopri il vantaggio dell'effetto ONE STAR. Oggi quota ampiamente sotto la pari con i sottostanti poco sopra il livello di barriera.

Comunicazione di marketing

Christine Lagarde non delude. Settimana scorsa, la Banca centrale europea ha aumentato di 600 miliardi il suo programma Pepp, fino a un totale di 1.350 miliardi complessivi, rispetto all’ammontare iniziale di 750 miliardi di euro. Gli analisti si attendevano un incremento delle risorse pari a 500 miliardi.

Il piano pandemico di acquisto di titoli durerà almeno fino alla fine di giugno dell’anno prossimo o fino a che ce ne sarà la necessità. La BCE si impegna, inoltre, a reinvestire i proventi del programma per lo meno fino alla fine del 2022. Gli esperti si aspettavano un termine al 2021.

Gli acquisti proseguiranno all’insegna della massima flessibilità, ovvero saranno concentrati dove più servono: Italia, Grecia, Portogallo e Spagna. Ma non è finita, interpellata sulla possibilità che la BCE compri i bond delle banche ed arrivi a finanziare direttamente le aziende, la Lagarde ha lasciato intendere che forse più avanti, anche queste misure potrebbero essere prese in considerazione.

Le borse europee sono tutte in crescita e lo spread tra titoli di stato italiani e tedeschi è sceso in pochi minuti di 15 punti base ed è adesso a poca distanza dal valore che aveva prima dell’inizio della pandemia.

Nelle ultime 5 sedute il settore bancario europeo ha messo a segno un rialzo del 17% , ma da da inizio anno la perdita del comparto è ancora pesante: -25%.

Il settore bancario è quello che in Europa ha patito maggiormente la pandemia, ma oggi le Banche si presentano con bilanci molto più solidi rispetto all’ultima crisi del 2008. Allora gli istituti finanziari erano poco regolamentati. Di tempo ne è passato e le autorità nel frattempo si sono adoperate per far sì che le banche avessero una maggiore liquidità, detenessero maggiori capitali e si impegnassero in attività meno rischiose.

Grazie a questi cambiamenti gli istituti finanziari sono entrati nella crisi attuale in uno stato di salute migliore e ora partono da livelli interessanti. Inoltre, le misure straordinarie messe in atto dovrebbero fornire un ulteriore e notevole supporto, per questo il comparto potrebbe rappresentare un’opportunità d’investimento interessante se detenuta sul lungo termine.

Una soluzione interessante può essere quella di approcciarlo con un certificate che grazie alla protezione della barriera e a ritorni interessanti offre maggiori garanzie. Tra i tanti siamo andati ad analizzare un prodotto emesso da Exane che a questi prezzi ci sembra molto interessante. Il certificate è un Crescendo Maxicedola a codice ISIN FREXA0022154 che punta su Unicredit, Intesa Sanpaolo e Banco Bpm e oggi si acquista sotto la pari a 720 euro. È importante esaminare le caratteristiche di questo prodotto anche per la sua peculiarità di essere un “one star”.

La situazione attuale vede tutte le tre banche sopra il livello di barriera (per Intesa 1,56 eu, Banco Bpm 1,31 eu e Unicredit 8,671 eu) come si nota dalla tabella di seguito. Con le quotazioni a questi livelli al 23 di questo mese, il certificate staccherà cedole per 15 euro (2% sul prezzo di oggi): 5 euro di premio mensile più altri 10 euro non staccati in precedenza.

 

Qualora però la situazione dovesse invertirsi e i sottostanti si trovassero al di sotto della barriera del 65%, non sarà pagata nessuna cedola per questo mese. Il coupon non sarà però perso, se entrerà in gioco l’effetto memoria: con un recupero dei sottostanti sopra ai livelli di barriera (a una delle date di valutazione successive) il certificate staccherà eventuali cedole non distribuite precedentemente oltre a quella del mese in corso.

Exane ha inoltre previsto per il prodotto la possibilità del rimborso anticipato a partire da luglio. Il meccanismo per chiudere anticipatamente l’investimento prevede che i tre sottostanti debbano trovarsi sopra il livello iniziale alle date di valutazione per incassare tutto il capitale ed eventualmente le cedole percepite fino a quel momento. Nel breve questo scenario si denota abbastanza improbabile in quanto tutti e tre i sottostanti quotano ampiamente sotto il livello iniziale (Unicredit -34,09%, Banco Bpm -31,46%, Intesa -26,98%). La prossima occasione per il rimborso si presenterà a ottobre 2020 poi la finestra continua ad aprirsi trimestralmente.

Se il ritiro anticipato non dovesse avvenire in nessuna delle date previste dal regolamento, il certificate continuerà a quotare sino alla sua fine naturale. Il prodotto a scadenza (ottobre 2022) verrà rimborsato a 1.000 euro se i tre sottostanti si troveranno sopra il livello di barriera (65%), oppure, con anche solo uno sopra il livello iniziale. Infatti grazie all’effetto One star se a scadenza un solo un sottostante si troverà sopra il livello iniziale, l’investitore protegge l’intero capitale anche nel caso gli altri due siano sotto la barriera.

Pagando oggi il certificate 720 euro se, a scadenza, le tre banche rimarranno ai prezzi di oggi (sopra la barriera) il certificate verrà rimborsato a 1.000 euro con un capital gain del 38,9% a cui si aggiungono cedole dell’8,3% annui.

Un prodotto quindi assolutamente da monitorare per chi ritiene che i mercati abbiano già scontato il peggio e sia possibile una ripresa del settore bancario nel corso dei prossimi mesi.

Ricordiamo che ogni certificate è esposto al rischio default dell’emittente e nel caso in cui uno dei sottostanti si azzerasse anche il valore del certificate a scadenza si azzererebbe.

Il certificate è caratterizzato da un livello di rischio pari a 6 su una scala che va da 1 a 7.

Consigliamo di leggere sempre il Kid e il prospetto informativo reperibili sul sito dell’emittente Exane (clicca qui). La presente comunicazione non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica – o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.

Comunicazione di marketing