Free Area

Il lusso esce vaccinato dal Covid-19. La partita si giocherà sul binomio: Cina e digital

<p><p style="box-sizing: border-box; margin-bottom: 1rem; line-height: 1.75; color: #212529; font-family: WorkSans, sans-serif; font-size: 16px; background-color: #ffffff"><span data-contrast="none" style="box-sizing: border-box">Comunicazione di mar
Per chi crede nel grande boom 2021 dell’industria della moda, l’Airbag Cash Collect di Bnp, Isin NLBNPIT10WG3, con sottostanti Kering e Ferragamo e Adidas, può rappresentare una soluzione di investimento da prendere in considerazione. Oggi il prodotto quota sotto la pari a 98,8 euro

Comunicazione di marketing 

La moda 2021 guarda lontano e si concentra sulle grandi case del lusso. Se infatti il settore ha subito una flessione nell’anno zero della pandemia, la ripresa è già visibile e a trainarla saranno il colosso cinese, gli sviluppi sul green e la crescita sul digitale. Alle porte ci sono anche rumors su possibili M&A, come quello su Kering e Richmond 

Se il lusso è riuscito a reagire al difficile anno pandemico, i motivi si devono alla caratteristica stessa del settore, la cui clientela è intrinsecamente segmentata e, per definizione, altospendenteA questo si deve il motivo principale per cui il comparto è riuscito non solo a rimanere a galla durante la pandemia, ma anche a performare nel quarto trimestre. Il segmento delle grandi Maison si è portato, soprattutto in Cina, già oltre i livelli pre-pandemia. 

E a dimostrare l’effetto Asia sono i conti di Salvatore Ferragamo che riesce a rialzare la testa, nell’ultimo trimestre dell’anno, grazie alle performance totalizzate nel canale retail proprio nel Paese del dragone. I negozi diretti in Cina hanno registrato un aumento delle vendite pari al 33,9% a tassi di cambio costanti, numeri a cui hanno contribuito anche i negozi a Taiwan +12,9%, e in Giappone +1,3%. 

Nel periodo, i ricavi hanno mostrato un “miglioramento rispetto ai nove mesi precedenti”, come è stato puntualizzato nella nota del gruppo riguardante i dati preliminari sul 2020. 

La performance nell’area Asia Pacifico al 4Q ha subito un calo dell’11,2% a tassi di cambio costanti, risentendo dell’andamento negativo nella vendita all’ingrosso e nel travel retail, mentre la performance del canale retail è stata positiva. I negozi diretti in Cina hanno infatti registrato un aumento delle vendite pari al 33,9% a tassi di cambio costanti (sempre nel Q4). Allo stesso modo, hanno contribuito anche i negozi a Taiwan (+12,9% a tassi di cambio costanti) e in Giappone (+2,9% a cambi correnti e +1,3% a tassi di cambio costanti). 

Gli analisti di settore prospettano al 2021 una crescita a doppia cifra a medio-lungo termine, trainata prevalentemente dalla potenza cinese e dall’accelerazione del digitale, cresciuto enormemente in seguito alla crisi degli store fisici causata dai lockdown. 

Kering e Ferragamo sono anche due dei tre sottostanti del nuovo prodotto studiato da Bnp Paribas, facente parte della gamma di Airbag Cash Collect di ultima emissione.   

Per chi crede nel grande boom 2021 dell’industria della moda, l’Airbag Cash Collect di Bnp, Isin NLBNPIT10WG3, con sottostanti appunto Kering e Ferragamo e Adidas, può rappresentare una soluzione di investimento da prendere in considerazione. Oggi il prodotto quota sotto la pari a 98,8 euro. 

Punto di forza del prodotto è l’effetto Airbag, che permette di calcolare la deduzione percentuale applicata al capitale a scadenza, rispetto alla sua barriera. Differenza fondamentale rispetto al normale funzionamento dei Cash Collect classici, sprovvisti di questa opzione, il cui rimborso viene calcolato rispetto al prezzo iniziale del sottostante peggiore.  

A partire dal 12 aprile, il prodotto staccherà cedole trimestrali condizionate da 2,35 eu (9,4p.a al lordo delle imposte) se i tre big delle tlc non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale (barriera al 70%). Il certificate ha una durata di tre anni, gode dell’effetto memoria e, da luglio, darà la possibilità di rimborso anticipato.  

Rimborso anticipato trimestrale  

Il certificate gode della possibilità di rimborso anticipato che sarà attivo dal 12 luglio 2021, (pagamento al 19/07) che scatterà se i tre sottostanti si riporteranno, nelle date di valutazione trimestrali, ad un valore eguale o superiore a quello iniziale.  

Per un’overview completa, qui il link alla pagina prodotto.   

Rimborso a scadenza (18 gennaio 2024)  

Se il certificate non scade anticipatamente, alla data di valutazione finale l’investitore riceverà 100 euro più il premio relativo al trimestre in corso.  

Se il prezzo di anche solo un sottostante, alla data di valutazione finale, si troverà sotto al suo livello di barriera (70%), l’investitore riceverà, grazie all’effetto airbag, un pagamento eguale alla performance del peggior sottostante rispetto al livello di barriera e non rispetto al livello iniziale, come avverrebbe con un certificate non dotato di questa opzione.  

Se ad esempio Kering dovesse perdere il 35%, la perdita non sarà del 35% ma rispecchierà la distanza della quotazione di Kering rispetto alla barriera e non al livello iniziale. Si tratta del vantaggio dato dell’effetto Airbag, che va a moltiplicare la performance del sottostante per il Fattore Airbag, pari a 1,42857, ovvero il numero dato dal rapporto tra il valore nominale e il livello di Airbag. 

Qui il link alla pagina emittente dove potrete trovarne la descrizione dettagliata. 

Per la brochure completa sui certificati Airbag Cash collect di Bnp, vi invitiamo a visitare il sito dell’emittente.  

Il Certificate è soggetto ad un livello di rischio pari a 5 su una scala da 1 a 7.  

L’investitore è esposto anche al rischio default dell’emittente e alla perdita totale del capitale investito, in caso di azzeramento del valore di uno dei sottostanti.  

La presente comunicazione non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica – o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.  

Ricordiamo, prima dell’adesione, di leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente: clicca qui.  

Per informazioni su Intermonte SIM S.p.a., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link 

Comunicazione di marketing