Free Area

Il certificate di chi vuole tutto a casa: cibo e spesa

<p style="box-sizing: border-box; margin-bottom: 1rem; line-height: 1.75; color: #212529; font-family: WorkSans, sans-serif; font-size: 16px; background-color: #ffffff"><span data-contrast="none" style="box-sizing: border-box">Comunicazione di market
Per chi crede che il boom 2020 dell’industria del food consumer & delivery continui anche al 2021, il Memory Cash Collect di Bnp, Isin NLBNPIT118T5 con sottostanti Carrefour, Just Eat e Tesco, può rappresentare una valida soluzione di investimento. Oggi il prodotto quota sotto la pari a 93 euro

Comunicazione di marketing 

Bloccati a casa dalla pandemia siamo diventati meno indipendenti in tanti aspetti della vita, uno dei questi è l’approvvigionamento dei generi di prima necessità, a partire dal cibo. Procurarselo non è solo un problema per quelli in auto isolamento, un po’ tutti lo vogliono consegnato a casa, per evitare gli assembramenti ed un po’ anche per comodità.

Nell’anno zero del Covid 19, il Delivery food raggiunge quota 45 miliardi di dollari, con tre anni di anticipo rispetto alle previsioni di Morgan Stanley. 

La banca d’affari stimava che  settore avrebbe generato 41 miliardi di dollari nel 2021, con una quota di mercato del 10%; numeri che invece sono stati già raggiunti e superati nel 2020. Per il nuovo anno è prevista una quota di mercato del 14%, percentuale che, secondo le stime pre-pandemia, era prevista solo per il 2024.  

Ma le compagnie di food delivery non hanno solo visto un incremento della domanda di consegna dai ristoranti alle abitazioni. A diventare un nuovo trend “anti contagio” è stata la spesa a domicilio, il modo più semplice per evitare code e assembramenti davanti alle casse dei supermercati. La strategia adottata da Uber Eats e Deliveroo è stata quella di stringere accordi con le compagnie della Grande Distribuzione (GDO), via non seguita dal competitor Just Eat, che si è slegata dalle dinamiche di intermediario per la logistica perché i guadagni sono bassi. 

Se infatti i ristoratori possono applicare margini ampi, negozi di generi alimentari hanno redditività più modeste. Questo si traduce in una minor disponibilità delle catene della GDO a riconoscere commissioni significative alle compagnie di Delivery food. 

Il tutto a casa degli ultimi dodici mesi ha permesso alla GDO italiana di incrementare gli affari , +8% le vendite, nella sola settimana di Natale. Il 2020 si chiude con un ottimo +4,2% sull’anno precedente, percentuale che raggiunge un +5% se si considera anche il canale eCommerce. 

E sarà proprio il commercio online il grande protagonista al 2021, con una crescita che ammonterà ad un +62% secondo la stima Nielsen. Un canale sempre più forte che, nel prossimo decennio, rischia di mangiarsi la rete fisica.

Per puntare sul settore, con lo slancio di un certificato di investimento che permetta all’investitore di incassare cedole trimestrali, godendo al contempo di una protezione parziale al ribasso, abbiamo guardato alla gamma di Memory Cash Collect di ultima emissione, studiata da Bnp Paribas.    

Per chi crede che il boom 2020 dell’industria del food consumer & delivery continui anche al 2021, il Memory Cash CollectIsin NLBNPIT118T5 con sottostanti Carrefour, Just Eat e Tesco, può rappresentare una valida soluzione di investimento. Oggi il prodotto quota sotto la pari a 93 euro.  

A partire dal 27 aprile, il prodotto staccherà cedole trimestrali condizionate da 3,65 eu (14,6% p.a al lordo delle imposte) se i tre sottostanti non perderanno oltre il 30% dal livello iniziale (barriera al 70%). Il certificate ha una durata di tre anni, gode dell’effetto memoria e, da luglio, darà la possibilità di rimborso anticipato.   

Grazie all’effetto memoria, le cedole trimestrali eventualmente non distribuite non saranno perse. I premi non distribuiti saranno recuperatnelle date di valutazione successive, a condizione che i tre sottostanti si riportino sopra ai livelli di barriera.   

Rimborso anticipato trimestrale   

Il certificate gode della possibilità di rimborso anticipato che sarà attivo dal 27 luglio 2021, (pagamento al 10/08) che scatterà se i tre sottostanti si riporteranno, nelle date di valutazione trimestrali, ad un valore eguale o superiore a quello iniziale.   

Per un’overview completa, qui il link alla pagina prodotto.    

Rimborso a scadenza (12 febbraio 2024)   

Se il certificate non scade anticipatamente, alla data di valutazione finale l’investitore riceverà 100 euro più il premio relativo al trimestre in corso e tutti i premi precedenti eventualmente non distribuiti.   

Se invece il prezzo di anche solo un sottostante, alla data di valutazione finale, si troverà sotto al livello di barriera (70%), l’investitore riceverà un pagamento eguale alla performance del peggior sottostante rispetto al livello iniziale.   

Per la brochure completa sui certificati Memory Cash collect di Bnp, vi invitiamo a visitare il sito dell’emittente.   

Il Certificate è soggetto ad un livello di rischio pari a 5 su una scala da 1 a 7.   

L’investitore è esposto anche al rischio default dell’emittente e alla perdita totale del capitale investito, in caso di azzeramento del valore di uno dei sottostanti.   

La presente comunicazione non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica – o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.   

Ricordiamo, prima dell’adesione, di leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente: clicca qui.   

Per informazioni su Intermonte SIM S.p.a., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.   

Comunicazione di marketing