Free Area

Il caffé con Cesarano - Ottobre caldo: incontro Cina-Usa e poi la Fed

<p>Antonio Cesarano, strategist di Intermonte Sim, fa il punto della situazione del quadro macro.</p><p><p style="margin-top:2.25pt"><span style="font-size:11.0pt;font-family:Calibri,sans-serif">Settimana di appuntamenti caldi con l’evento più atteso
Giovedì le delegazioni delle due superpotenze si incontreranno ma difficilmente raggiungeranno un accordo completo. A fine mese la Banca centrale americana fornirà i dettagli della sua politica espansiva

Antonio Cesarano, strategist di Intermonte Sim, fa il punto della situazione del quadro macro.

Settimana di appuntamenti caldi con l’evento più atteso del mese, l’incontro tra Cina e Stati Uniti sul tema guerra commerciale che si terrà giovedì a Washington. Per il comparto cinese saranno presenti sia il vice premier Liu He che il governatore della Banca Centrale Yi Gang.

Donald Trump a due facce, da un lato è ottimista di raggiungere un accordo completo su tutte le questioni oggetto di scontro; dall’altro alza il tono degli scontri e fa inserire altre 28 aziende cinesi nella blacklist delle società che non possono commerciare con gli Stati Uniti.

A fine mese occhi puntati sulla riunione di fine ottobre della Fed con Powell ieri che ha dichiarato di essere pronto a espandere il bilancio della banca centrale Usa.

In aerea euro è attesa per novembre una fase di leggero rialzo dei tassi tedeschi, mese in cui entreranno i vigore due importanti manovre della Bce: il tiering, cioè una rimodulazione dei tassi negativi, quelli sui depositi e l’introduzione di un nuovo quantitative easing…

GUARDA IL VIDEO

www.websim.it