Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
12/04/2017
17:03
IBM - Sostiene lo sviluppo delle startup italiane
di Redazione Websim
Tra le società dell'innovazione del nostro Paese aiutate dal gigante della tecnologia Usa, anche FindMyLost, che si propone di digitalizzare il business del Lost&Found e ha da poco lanciato la sua campagna di equity crowdfunding

Le grandi multinazionali sanno guardare alle piccole startup, anche a quelle italiane.

È il caso di IBM [IBM.N], il colosso che vanta la più lunga tradizione tra i big dell’innovazione tecnologica e ha messo in campo numerosi programmi di supporto per le startup del nostro Paese, ad esempio portando le più brillanti nei contest internazionali sull’Intelligenza Artificiale, come l’IBM Watson AI XPRIZE, che vede al momento in gara ben quattro realtà italiana.

Ma anche con programmi più mirati all’ecosistema dell’innovazione, come IBM Smart Camp.


Il supporto di IBM alle startup italiane può arrivare anche nella forma più concreta possibile, ovvero attraverso la fornitura di servizi come BlueMix, la piattaforma di sviluppo per applicazioni cloud e di un “credito cloud” che consente alle startup di partire velocemente nello sviluppo delle loro soluzioni IT.


Questo è stato ad esempio il caso di FindMyLost, nata nel 2016 per rispondere all’esigenza di digitalizzazione in un settore, quello dei servizi di Lost&Found, rimasto indietro nello sfruttamento delle tecnologie più recenti.

Grazie al supporto di IBM nei suoi primi mesi di attività, FindmyLost è riuscita a sviluppare una piattaforma basata su un modello Social: le strutture o le persone che ritrovano un oggetto, possono inserirlo in un database dove, attraverso l’aiuto di un algoritmo e dell’IA, può essere trovato da chi lo ha smarrito e mettersi poi in contatto attraverso una chat integrata.
fmllogo.png
Dopo lo sviluppo della piattaforma
FindMyLost si appresta alla grande espansione commerciale: ha appena firmato un accordo per portare i suoi servizi sui treni di Arriva Trains Wales, parte di Arriva UK Trains Ltd,  che in Inghilterra controlla 7 compagnie,  in partnership con Rail Delivery Group. La pipeline di potenziali clienti tra Italia e UK è importante: da Alitalia a Virgin Trains, da Sea a Trenitalia, da National Express a MSC. Il modello di business è quasi interamente business to business, con il 97% dei ricavi previsti in arrivo dalle fee di setup e mensili del servizio presso le società partner.

Per sostenere e accompagnare lo sviluppo sono necessari però anche capitali, e per raccoglierli FindMyLost ha lanciato una raccolta equitycrowdfunding sul portale Tip Ventures Equity, con un target minimo di 100mila euro, che dovrebbero essere principalmente destinati a sostenere le spese di marketing: “Le spese commerciali e di marketing saranno le più importanti nel breve termine, seguite da quelle IT per continuare lo sviluppo costante della piattaforma”, spiega la CEO della società, Elena Bellacicca.

www.websim.it
www.websimaction.it 

Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: