ETF

GREEN BOND/EQUITY - Il 2020 passerà alla storia come l'anno della svolta ambientale

<p>Il 2020 passerà alla storia come l'anno della svolta nella lotta per la difesa del clima e dell'ambiente oltre che per lo shock della pandemia da coronavirus. </p><p>Mai come nel corso del 2020 i governi dei paesi sviluppati (ma anche di molti pae
Come investire nei green bond e nelle green stocks con la massima diversificazione

Il 2020 passerà alla storia come l'anno della svolta nella lotta per la difesa del clima e dell'ambiente oltre che per lo shock della pandemia da coronavirus.

Mai come nel corso del 2020 i governi dei paesi sviluppati (ma anche di molti paesi emergenti) hanno preso decisioni importanti in grado di iniziare ad invertire secoli di danni al clima. 

A inizio anno, il presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato un nuovo "Green Deal", che sarà il fulcro del piano di rilancio dell'economia della zona euro. Parecchie altre importanti economie del globo - compresa la Cina, che è la maggior responsabile del pianeta per quanto riguarda le emissioni di gas serra - hanno assunto l'impegno di azzerare l'impatto delle emissioni di Co2 nel prossimo futuro. Gli Stati Uniti hanno nominato presidente Joe Biden, che tra i punti distintivi del suo programma politico ha indicato proprio la lotta al cambiamento climatico.

La rivoluzione cluturale ha avuto effetti immediati sulle borse e tante ne avrà nel futuro secondo le previsioni degli esperti: NextEra Energy [NEE.N], il più importante fornitore mondiale di energia eolica, ha superato per valore di borsa i due colossi del petrolio Exxon Mobil [XOM.N] e Chevron [CVX.N], diventando prima la società energetica al mondo. 

In un contesto di forte crescita dei piani di investimento nel mondo green, riteniamo sempre più interessanti i due seguenti strumenti quotati alla Borsa di Milano, che consentono di accedere a strumenti dall'enorme potenziale e difficilmente accessibili all'investitore retail. 

Il Certificate studiato da Leonteq e Franklin Templeton con Isin CH0566282676 e capitale protetto all’85% punta su un basket equipesato di due Etf ESG (Environmental, Social and Governance).

Il primo, il Franklin Liberty Euro GreenBond ETF [FLRG.MI] investe su un vastissimo panel di green bond, il secondo Franklin LibertyQ Global Equity SRI ETF [FLXG.MI], seleziona con cura azioni di società green. Leggi il documento KID.

Il prodotto permette di esporsi su un settore in forte crescita offrendo all’investitore, anche in caso di pessime condizioni del mercato di riferimento, di proteggere l’85% del capitale investito (perdita massima -15%) a fronte di un potenziale guadagno del +25% massimo. La durata del prodotto è due anni. Rimborso fissato il 16 settembre 2022. Gli Etf selezionati reinvestono i dividendi o le cedole incassate nel periodo delle azioni e dei bond in portafoglio. Investire in un Certificate con sottostante gli Etf presenta, inoltre, due punti di forza importanti rispetto ad un’esposizione diretta nei sottostanti:

1. Protezione parziale del capitale, acquistando semplicemente un Etf non si avrebbe alcuna protezione;
2. Rendere più efficiente il portafoglio dal punto di vista fiscale: i certificate sono classificati come redditi diversi e dunque permettono la compensazione con eventuali minusvalenze in portafoglio.

Di seguito l'elenco delle azioni più "pesanti" contenute nel Franklin LibertyQ Global Equity SRI ETF, che investe in titoli a larga e media capitalizzazione di paesi dei mercati sviluppati ed emergenti a livello globale e ritenuti responsabili a livello ambientale e sociale. Il processo di selezione delle azioni privilegia quatto fattori di stili d’investimento (qualità, valore, momentum e bassa volatilità). 


Il seguente ETF attivo denominato in Euro consente di investire esclusivamente nel segmento dei green bond emessi nella zona euro:

Franklin Liberty Euro Green Bond UCITS  
Isin: IE00BHZRR253
[FLRG.MI]
Negli ultimi 12 mesi: +5,20%

L'obiettivo dell’ETF, gestito in modo attivo, è di fornire esposizione al mercato europeo dei green bond massimizzando al contempo i rendimenti assoluti. Ad occuparsene è il team composto da David Zhan e Rod MacPhee. Il prodotto investe almeno il 70% del suo valore patrimoniale netto in obbligazioni definite green bond e la restante parte in obbligazioni allineate alla sostenibilità del clima (climate-aligned). Lotto minimo 1,0. Commissioni totali 0,30% annuo. Non distribuisce dividendi. Leggi il documento KID.

Il 55% dei bond appartiene al mondo corporate, il 43% al settore pubblico. In termini di duration, circa il 50% dei bond supera la soglia dei 10 anni. Il Paese più rappresentato è l'Olanda con il 21,0%, seguono la Francia con il 15,50% e la Germania con il 13,50%. Il Belgio è quarto con il 6,30%. L'Italia è al settimo posto con il 5,60%, scavalcata da Spagna 5,80% e Irlanda 5,70%. Il 37% circa dei bond gode di un rating uguale o superiore a A. Nella tabella seguente i primi dieci titoli in termini di peso specifico:

 

www.websim.it