Websim Journal

GAMENET - Acquisizioni e conti super: ecco il cocktail per lo sprint in Borsa

<p>L’acquisizione di Goldbet ha fatto bene a Gamenet [GAME.MI], che sulla spinta di un semestre brillante ritocca al rialzo le previsioni per il 2019 e guarda al mercato delle scommesse online per alimentare la crescita futura. <br />Scorrendo i cont
L’acquisizione di Goldbet ha fatto bene a Gamenet, che sulla spinta di un semestre brillante ritocca al rialzo le previsioni per il 2019

L’acquisizione di Goldbet ha fatto bene a Gamenet [GAME.MI], che sulla spinta di un semestre brillante ritocca al rialzo le previsioni per il 2019 e guarda al mercato delle scommesse online per alimentare la crescita futura. 
Scorrendo i conti approvati nei giorni scorsi, spicca il dato sulla raccolta, +33% anno su anno a 4,7 miliardi di euro. Il margine operativo lordo è stato di 78,7 milioni, con un cambio di marcia da +80,5%. L’utile netto si è attestato a 11,2 milioni.
Alla luce dei risultati migliori delle attese, il consiglio d’amministrazione ha ritoccato al rialzo la cedola da proporre agli azionisti, passando dai precedenti 0,7 euro per azione agli attuali 0,85 euro, fino a un massimo di complessivi 25,5 milioni di euro. 
Gamenet, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana ha reagito bene, allungando una striscia positiva: al primo di agosto, considerando gli ultimi 6 mesi, il prezzo del titolo è salito di oltre il 28%. 

“Siamo molto soddisfatti”, attacca Guglielmo Angelozzi, amministratore delegato di Gamenet group, (nella foto) “perché scorrendo i nostri conti tutti gli indicatori sono positivi. Abbiamo avuto una crescita su tutti i business, c’è stata un’attenta gestione dei costi e la generazione di cassa è molto buona. Gamenet, alla fine di ottobre del 2018, ha acquisito Goldbet per 273 milioni di euro. Un’operazione che ha portato il gruppo, prima più focalizzato sul segmento storico delle slot machine, a espandersi incorporando un importante brand delle scommesse sportive: “Con questa integrazione”, sottolinea con soddisfazione Angelozzi, “abbiamo costituito il più grande polo delle scommesse sportive. Insieme, abbiamo una quota di mercato complessiva del 15% e siamo diventati il più grande bookmaker italiano”. 

Il gruppo Gamenet nel 2016 aveva messo a segno un’altra operazione importante, acquisendo la piattaforma Intralot. E, sulla spinta della buona riuscita dell’affare Goldbet, la società potrebbe in futuro guardare ad eventuali opportunità per consolidarsi ulteriormente nel suo settore: “Il mercato del gioco italiano”, spiega l’ad, “è molto frammentato e con profili di inefficienza ancora molto elevati. Dal nostro punto di vista, la crescita per vie esterne è un’opportunità. Ma non a tutti i costi: una potenziale operazione dovrebbe avere tre caratteristiche principali: un prezzo giusto, presentare sinergie di costo e deve avere un elemento distintivo di prodotto o di accesso a canali distributivi nuovi per il gruppo.

E per il futuro come si muoverà il mercato dei giochi in Italia? “Il mercato cresce soprattutto nel segmento dell’online e delle scommesse sportive”, continua Angelozzi, “nei prossimi anni assisteremo a un processo di consolidamento, che è già in atto ma diventerà più veloce e chiaro. Al momento, il mercato è troppo frammentato e dovrà raggiungere una situazione di equilibrio”. 

A fare da spinta per la crescita societaria potrebbe essere un’importante novità dei giorni scorsi: infatti, ha fatto il suo ingresso nel capitale la famiglia Chiarva che, tramite il gruppo Stella, è attiva in campo industriale e finanziario sia sul mercato italiano che internazionale. L’operazione è stata ufficializzata lo scorso 31 luglio: il fondo di private equity Trilantic Europe ha firmato, attraverso la controllata Tpc Lux, un contratto per la cessione di metà della propria partecipazione (47%) a una nuova joint venture con la famiglia Chiarva, denominata G Partecipazioni. I soci, tramite questa JV vogliono valorizzare nei prossimi anni le loro quote in Gamenet, al fine di supportarne la crescita per linee interne ed esterne, in uno scenario di veloce consolidamento del mercato nazionale e internazionale del gaming e delle scommesse sportive.


www.websim.it