Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
09/01/2019
12:29
FTSE STAR +8,3% da inizio 2019. "E quindi uscimmo a riveder le stelle"
di a cura dell'Ufficio Studi
Gli strumenti migliori per cogliere l'opportunità sull'indice più rappresentativo delle società a media capitalizzazione della borsa italiana
"E quindi uscimmo a riveder le stelle" è l'ultimo verso dell'Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri (Canto XXXIV, 139). Dopo aver visto cose terribili nelle oscurità dei nove gironi infernali, Dante e Virgilio tornano a contemplare il cielo stellato, prefigurazione del nuovo cammino di luce e di speranza.

Quale occasione migliore per ispirarci alle celebri  parole del Sommo Poeta.

L'indice Ftse Star (oggi +1,5% a 33.050 punti) amplia il guadagno da inizio 2019 a +8,3% e sovraperforma nettamente l'andamento delle blue chip (FtseMib +5%).

L'aspettativa di una distensione sul fronte tassi Usa e guerra commerciale ha ridestato le borse e riportato interesse anche sulle società a medio/piccola capitalizzazione di tutto il mondo.

Nel periodo hanno brillato Mondo TV [MTV.MI] +32%, Elica [ELC.MI] +20%, Eurotech [E5T.MI] +16%.

I tre peggiori sono stati PanariaGroup [PAGR.MI] -3%, Equita [EQUI.MI] -2%, Acotel [ACO.MI] -1%.

L'anno scorso è terminato con una perdita del 16,6%, confrontabile con quella del FtseMib (-16%). Il 2018 è stato il primo anno in rosso dopo sei consecutivi al rialzo. Il 2017 si era concluso con un brillante +35%.

L'indice raggruppa oltre 70 società di media capitalizzazione della borsa italiana che rispondono a particolari requisiti di trasparenza, liquidità e qualità.

Il controvalore attuale del Ftse Star è intorno ai 39 miliardi di euro.

Il P/E medio ad oggi è intorno a 16,8x e il dividendo medio staccato ogni anno riconosce un ritorno sull'investimento (yield) del 2,40%.

Graficamente, la tendenza di fondo è rimasta sempre saldamente rialzista anche nel momento di maggiore difficoltà delle borse (ottobre-dicembre) e sostenuta millimetricamente dalla trendline ascendente evidenziata nell'immagine.

Il rimbalzo avviato nelle ultime settimane è partito dai minimi dell'aprile 2017.

0901star.png

Operatività. 

Siamo ancora in un'area interessante da sfruttare per gli acquisti sulla debolezza.

Primo target verso 35.500 punti. Target finale posizionato sui top assoluti verso area 39mila/40mila.

Applicare lo stop loss prudenziale alla prima chiusura sotto 29.500 punti.

Per investire sull'indice delle società a media capitalizzazione di Piazza Affari si può utilizzare il seguente strumento:

Lyxor FTSE Italia Mid Cap PIR
Isin: FR0011758085
[ITAMID.MI]

L'ETF è un fondo quotato conforme al regolamento Ucits che ha l'obiettivo di replicare l'indice FTSE Italia PIR Mid Cap Net Tax rappresentativo della performance delle azioni a media capitalizzazione quotate su Borsa Italiana ed è composto da 60 titoli con il punteggio più alto in termini di capitalizzazione di mercato e liquidità. Commissioni totali annue 0,40%. Distribuisce un dividendo annuale.

Le cinque azioni più "pesanti" del fondo sono: Hera [HRA.MI], Interpump [ITPG.MI], Inwit [INWT.MI], De'Longhi [DLG.MI], Iren [IREE.MI] che insieme cubano per il 24% del totale.

www.websim.it
www.websimaction.it
Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: