Fatti & Effetti

FOREX - Dollaro sui minimi da 26 mesi. L'Analisi Tecnica di Websim

<p><strong>FATTO</strong><br />Cross Euro/Dollaro (1,185). Il Dollaro Usa è poco mosso in prossimità dei minimi dal maggio 2018 toccati a inizio agosto a 1,1916.</p><p>Su questi livelli il dollaro chiuderebbe la settima settimana negativa di seguito.
Approfondiamo una serie di strumenti che scommettono long/short sul Dollaro USA contro la moneta unica

FATTO
Cross Euro/Dollaro (1,185). Il Dollaro Usa è poco mosso in prossimità dei minimi dal maggio 2018 toccati a inizio agosto a 1,1916.

Su questi livelli il dollaro chiuderebbe la settima settimana negativa di seguito.  

Luglio, con una caduta del 4,8%, è stato il peggior mese dal settembre 2010, a sua volta terminato con una perdita del 6,65%.

Da inizio anno -6% circa contro Euro. 

L'atteggiamento attendista della Fed, cauta di fronte ai numeri del Covid e ai segnali contrastanti sulla ripresa dell'economia statunitense, hanno favorito un travaso di liquidità da Dollaro a Euro.

L'attenzione è ora concentrata sul pacchetto di aiuti in discussione al Congresso, che dovrà sostituire quello scaduto a fine luglio.  

Il mercato teme una nuova colossale immissione di liquidità, con un effetto ulteriormente inflazionistico sul biglietto verde.

Di riflesso, le vendite di Dollari delle ultime settimane sono state guidate anche dal ritorno della fiducia sull'Euro a seguito dello storico accordo sul Recovery Fund, che ha ridato smalto e credibilità alla moneta unica.

 

EFFETTO
Analisi Tecnica. Graficamente, le ultime settimane hanno "raffreddato" la tendenza storicamente favorevole al dollaro, come evidenzia la trendline del cross euro/usd. Non siamo ancora di fronte a una inversione del trend di lungo periodo, che si verificherebbe con la risalita oltre quota 1,25. 

Come illustra il grafico sotto, quota 1,19 rappresenta già una soglia discriminante in grado di spostare il baricentro in un senso o nell'altro.

 

Operatività. Manteniamo una visione positiva di lungo periodo sul Dollaro, convinti che l'economia statunitense sarà la più lesta a riprendersi nell'era post-Covid. Perciò, sfruttiamo l'approdo verso alcuni livelli grafici discriminanti per comprare Dollari in ottica di diversificazione. Un primo step, in area 1,15, è già stato raggiunto e superato. Un secondo step, in area 1,19, è appena stato toccato. Allerta ed eventuale stop delle posizioni sopra 1,25.   

Il mercato mette a disposizione una serie di strumenti più o meno dinamici per investire in ottica di trading stretto o in ottica di lungo periodo. 

Per puntare su una rapida rivalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il documento KID:
Wisdomtree 5x Long USD Short EUR
Isin: JE00BMM1XC77
[EUS5.MI]

Per puntare su una rapida svalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il document oKID:
Wisdomtree 5x Short USD Long EUR 
Isin: JE00BMM1XD84
[USE5.MI]

Per investire senza leva sulla rivalutazione del Dollaro è disponibile il seguente:
db x-trackers II Fed Funds Effective Rate UCITS (EUR)
Isin LU0321465469
[XFFE.MI]
Performance da inizio 2020: -5,10%

L’Obiettivo di Investimento del Comparto è quello di replicare il rendimento del FED FUNDS EFFECTIVE RATE TOTAL RETURN INDEX®. Il Comparto non distribuisce dividendi. L’Indice, pubblicato da Deutsche Bank, rappresenta i mercati monetari e di capitali dell’area Dollaro USA. L’Indice è calcolato sulla base del rendimento complessivo (total return) con ciò indicando che rappresenta un deposito sostituito giornalmente (daily rolled deposit) al quale viene applicato il federal funds effective rate (tasso di riferimento effettivo statunitense). Leggi il documento KID.

www.websim.it