Analisi Fondamentale

FINLOGIC: ANALISI FONDAMENTALE

SMALL CAP

Il gruppo Finlogic [FNL.MI] opera nel settore dell’Information Technology, realizzando soluzioni complete per la codifica e l’identificazione automatica dei prodotti mediante l’utilizzo di codici a barre e della tecnologia RFID (Radio Frequency Identification).

Il gruppo fornisce sistemi integrati e personalizzati di etichettatura per la riconoscibilità e tracciabilità, coprendo l’intera catena del valore (hardware, software, materiale di consumo e assistenza tecnica).

La società opera in tre settori: etichette, identificazione automatica e acquisizione dei dati, Tag RFID (identificazione a radiofrequenza). 

Finlogic si è quotata in Borsa nel 2017 nel segmento AIM Italia. Ha all’attivo circa 140 dipendenti e una rete commerciale di agenti. 

Asset e azionariato

L’azienda possiede due stabilimenti produttivi, ubicati in Puglia e in Lombardia. Il primo si stanzia su 4550 metri quadrati e comprende 35 linee di produzione. 

Il secondo arriva a 3500 metri quadrati, e include 6 linee di produzione. 

Il capitale sociale è così distribuito. BF Capital detiene il 63%, Hydra il 10%, Italcode il 3%. Il 24% è distribuito fra altri azionisti. 

Strategia di crescita

Finlogic punta alla crescita per linee interne ed esterne.

Sul primo fronte, è previsto il potenziamento delle unità produttive di Bari e Milano. Fondamentale è l’integrazione verticale, che implica l’adozione di modelli sinergici ed economie di scala. 

Ma il pilastro strategico più importante è quello delle operazioni straordinarie, che prevede la costituzione di nuove società, o l’acquisizione di quelle già esistenti all’interno di un mercato, come quello italiano, ancora ampiamente scalabile. 

Le società target, di dimensioni contenute, possono avere lo stesso ambito operativo di Finlogic, oppure operare in segmenti affini, come quello della creazione di software. 

Per rispettare la continuità nella gestione aziendale, Finlogic lascia l’azionista di minoranza alla guida della società acquisita. 

Per quanto riguarda l’estero, il gruppo si concentra prevalentemente sul mercato europeo, con particolare riguardo a quello spagnolo, che presenta tassi di crescita molto alti. La crescita viene perseguita mediante acquisizioni di società estere e il rafforzamento della rete commerciale. 

Newsflow recente, acquisizione di System Code

A luglio 2019, Finlogic  ha finalizzato l’acquisto di System Code, una società con sede in provincia di Bergamo, che si occupa di acquisizione e verifica dei dati, RFID, stampa industriale di etichette, tracking e applicativi di gestione del magazzino per aziende.

System Code offre i suoi prodotti in diversi settori: cosmetica, il food, l’elettronica e la chimica.

Il prezzo di acquisto ammonta a 650mila euro.

Ultimi risultati di bilancio, crescita a doppia cifra nel 2018

Il gruppo ha concluso il 2018 con ricavi pari a 28,3 milioni di euro, in crescita del 33% su base annua (21,40 milioni nel 2017). 

La maggior parte del fatturato (95%) proviene dal mercato domestico.

L'Ebitda si è attestato a 4,21 milioni, con un incremento del 30% anno su anno (3,24 milioni nel 2017). 

L'Ebitda margin è arrivato al 14,2%, in linea con le previsioni del gruppo. 

L'Ebit ha raggiunto la cifra di 3,05 milioni di euro, in aumento del 24% rispetto all'esercizio precedente (2,4 milioni nel 2017). Gli ammortamenti e le svalutazioni sono arrivati a 1,16 milioni di euro, +49% rispetto al 2017, a causa delle quote di ammortamento dell'avviamento delle società acquisite. 

Il risultato ante imposte ha raggiunto i 3,01 milioni (2,42 milioni nel 2017). 

L'utile è stato pari a 2,01 milioni di euro, e presenta un incremento del 20% rispetto al 2017 (1,67 milioni). 

Il patrimonio netto è arrivato a 13,92 milioni. La posizione finanziaria netta (cassa) è arrivata a -2,74 milioni, rispetto a -4,32 milioni registrati alla fine del 2017, soprattutto per effetto della crescita del capitale investito, pari a 3,67 milioni. 

Pareri analisti

Integrae Sim ha assegnato al titolo il giudizio Buy.

Dopo la pubblicazione dei risultati, Integrae ha aggiornato il target price, portandolo a 7,07 euro da 6,9 euro. Il giudizio obiettivo esprime, rispetto all’attuale quotazione, un potenziale di crescita del 30% circa. 

I risultati del 2018 si sono rivelati in linea con le stime di Integrae, che prevede, entro il 2022, il raggiungimento di 48,8 milioni di euro di fatturato, ovvero un tasso annuo di crescita composto de 21,2%.

Nella tabella i dati storici (A) e previsionali (E) elaborati da Integrae Sim



www.websim.it

Prezzo alla chiusura di ieri
€ 5,75
Capitalizzazione
41 milioni di €
 
a 1 mese
a 3 mesi
a 1 anno
Performance
2,7%
0%
3,3%
Performance relativa al mercato
-3,6%
-17,3%
-19,8%