Fatti & Effetti

FIERA MILANO: ANALISI FONDAMENTALE

<p><strong>FATTO</strong><br />Fiera Milano [FIMI.MI], la principale società fieristica in Italia, organizza, gestisce ed ospita eventi di livello nazionale e internazionale. <br /><br /><strong>Asset e azionariato</strong></p><p>La società dispone d
Banca Imi ha alzato il target price a 5,7 euro, dai 5,5 precedenti, giudizio Buy confermato.

FATTO
Fiera Milano [FIMI.MI], la principale società fieristica in Italia, organizza, gestisce ed ospita eventi di livello nazionale e internazionale. 

Asset e azionariato

La società dispone di 399mila metri quadri di superficie espositiva, 65 sale convegno, 20 saloni e 60mila metri quadri di area espositiva esterna.

Fiera Milano è controllata dalla Fondazione Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano, che detiene il 63,82% delle azioni. Segue la Camera di Commercio Metropolitana di Milano-Monza-Brianza e Lodi, con il 6,52%. 

Il flottante ammonta al 28,35%, le azioni proprie arrivano all’1,31%.

Modello di business

Il modello di business di Fiera Milano ha alla base quattro pilastri. Il primo riguarda le attività fieristiche in Italia, che possono essere organizzate direttamente dal gruppo, o in collaborazione con terzi. Inoltre, Fiera Milano mette a disposizione anche spazi e servizi per attività fieristiche organizzate da terzi. 

Il secondo pilastro concerne le attività fieristiche all’estero. Anche in questo caso, possono essere organizzate unicamente dal gruppo, oppure in partnership con terzi. Fiera può inoltre rivestire la qualità di agente. 

L’attività media, il terzo pilastro, consiste nella produzione e fornitura di contenuti editoriali  e nella attività di organizzazione, eventi e convegni. Infine, l’ultimo pilastro è costituito dalla gestione di congressi ed eventi, compresi i servizi di destination management. 

Newsflow recente, le Olimpiadi 2026

Il Comitato Olimpionico Internazionale ha deciso che le Olimpiadi e le Paraolimpiadi Invernali 2026 si svolgeranno a Milano e a Cortina. Questo fattore sarà indubbiamente un volano per l’economia nazionale, ma anche per Fiera Milano.

Per l’occasione, Fiera di Rho-Pero metterà a disposizione il Media Centre, un complesso di quattro padiglioni, di circa 17mila metri quadrati ciascuno, che dispone di 5mila posti auto.


EFFETTO

Ultimi dati di bilancio, rialzo stima sulla guidance

Fiera Milano ha archiviato il primo semestre 2019 con ricavi pari 153,9 milioni di euro rispetto ai 157,7 milioni del primo semestre 2018.

L’Ebitda ha raggiunto la cifra di 62,4 milioni di euro (di cui 24,2 milioni relativi all’impatto IFRS 16) rispetto ai 46,1 milioni nel primo semestre dello scorso anno.

Il risultato netto è arrivato a 24,1 milioni di euro (di cui -2,2 milioni relativi all’impatto IFRS 16) rispetto a 31,7 milioni nel primo semestre del 2018 e ai 5,6 milioni nel primo semestre 2017 

Dopo i conti semestrali, la società ha alzato il target sull’Ebitda a 48-52 milioni di euro dai 36-40 milioni precedenti. 

Nella prima parte dell’anno, le aree di business si sono presentate tutte in crescita rispetto al 2017, periodo comparabile per calendario fieristico.

Copertura analisti, Banca Imi rinforza il Buy dopo la semestrale

Nello studio di Banca Imi si sottolinea il buon andamento del primo semestre 2019 rispetto al primo semestre 2017, periodo comparabile a livello di calendario fieristico.

Banca Imi ha alzato le stime sull’Ebitda 2019 (al netto dei nuovi principi IFRS16) da 40 milioni a 52 milioni. Modificato anche il Wacc, ovvero il costo medio del capitale che l’impresa paga agli investitori, azionisti e creditori, stimato all’8,7% dall’8,5% precedente.

Per Banca Imi il target price è 5,7 euro, dai 5,5 precedenti, giudizio Buy confermato. 

Dopo i conti del primo semestre, anche altri broker hanno modificato le stime. Si tratta di Equita, che ha alzato il target price a 5,7 euro da 5,4 euro, confermando il Buy, mentre Banca Akros ha portato il target price a 5,2 euro da 5 euro, ribadendo il giudizio Accumulate.

 Nella tabella i dati storici (A) e previsionali (E) elaborati da Banca Imi 

 

www.websim.it