Fatti & Effetti

ELICA: ANALISI FONDAMENTALE

<p><strong>FATTO
</strong><br />Elica [ELC.MI] opera nel mercato delle cappe da cucina e dei motori elettrici per elettrodomestici. La società, attiva dagli anni Settanta, possiede sette stabilimenti ubicati in diversi Paesi: Italia, Polonia, Messic
Nei primi nove mesi, Elica ha conseguito ricavi consolidati pari a 355,9 milioni di euro, +0,2% anno su anno

FATTO
Elica [ELC.MI] opera nel mercato delle cappe da cucina e dei motori elettrici per elettrodomestici. La società, attiva dagli anni Settanta, possiede sette stabilimenti ubicati in diversi Paesi: Italia, Polonia, Messico, India e Cina. 

Ha all’attivo 3.700 dipendenti e una produzione annua del valore di 20,7 milioni di pezzi fra cappe e motori.

La società è quotata dal 2006 sul MTA, segmento STAR.

Asset e azionariato

I principali azionisti sono F.A.N., che detiene il 52,80% del capitale.

Segue Tip [TIP.MI], che possiede il 18,10%.

Francesco Casoli ha lo 0,3%.

Il 28,8% è distribuito fra altri azionisti.  

Modello di business

Elica opera in due aree principali. L’area cooking progetta, produce e vende cappe da cucina a uso domestico, piani cottura e, solo per il mercato asiatico, forni e sterilizzatori. 

Le cappe da cucina sono commercializzate sia a marchio proprio sia attraverso i brand di produttori internazionali di elettrodomestici e cucine, come Whirlpool, Electrolux, Ikea, Indesit Company, Bosch-Siemens, Haier. 

La divisione motori produce e commercializza motori elettrici per elettrodomestici, cappe e caldaie da riscaldamento. I prodotti sono venduti sotto il marchio Fime. 

Newsflow significativo, l’ingresso di Tip nel capitale

A luglio del 2019, Elica ha ceduto 1.275.498 azioni proprie pari al 2,014% del capitale a Tamburi Investment Partners [TIP.MI], investment e merchant bank indipendente e diversificato quotato al segmento STAR di Borsa Italiana. 

Il prezzo concordato è stato pari a 2 euro per azione, per un valore complessivo di 2.550.996 euro.

EFFETTO 
Ultimi dati di bilancio: i primi nove mesi del 2019

Nel periodo, Elica ha conseguito ricavi consolidati pari a 355,9 milioni di euro, +0,2% anno su anno (-1,1% al netto dell’effetto dei cambi). 

L’Ebitda normalizzato ha raggiunto la cifra di 32,6 milioni, +10% su base annua (29,4 milioni l’importo generato nello stesso periodo del 2018). Al netto dei nuovi principi contabili, il risultato sarebbe stato pari a 30,3 milioni di euro. 

L’Ebit rettificato è stato pari 13,9 milioni di euro, 14,3 milioni la cifra dello scorso anno. Il risultato è stato influenzato dai maggiori ammortamenti legati agli investimenti effettuati per lo sviluppo della nuova gamma di prodotti lanciati nel 2018. 

Il risultato netto di pertinenza del gruppo è stato pari a 2,9 milioni di euro, +44,9% su base annua.

Copertura analisti

Lo studio più recente è quello di Twice Research che, dopo l’uscita dei risultati del primo semestre, ha assegnato un target price pari a 2,24 euro. 

Il prezzo obiettivo è al di sotto dell’attuale quotazione (2,96 euro), perché il titolo solo negli ultimi tre mesi è cresciuto del 53%. 

Si prevedono, per il 2019, ricavi pari a 488,5 milioni di euro, che diventano 503,1 milioni nel 2020. 

L’Ebitda è stimato a 36,6 milioni, 40,2 milioni nel 2020. 

Il risultato netto 2019 è visto a 6,9 milioni, in ulteriore rialzo al 8,4 milioni nel 2020. 

Di seguito i dati effettivi (A) e previsionali (E) elaboratori da Twice Research

www.websim.it