Free Area

Dieci titoli da tenere d'occhio a Piazza Affari

<p> Websim propone le società che potrebbero mettersi in luce questa settimana. I dieci titoli da tenere d’occhio sono:<br /><br /><br /><strong>Fiat Chrysler </strong>ha presentato una proposta per una importante fusione con Renault per creare uno d
Websim propone le società che potrebbero mettersi in luce questa settimana. I dieci titoli da tenere d’occhio sono:

Websim propone le società che potrebbero mettersi in luce questa settimana. I dieci titoli da tenere d’occhio sono:


Fiat Chrysler ha presentato una proposta per una importante fusione con Renault per creare uno dei principali gruppi automobilistici al mondo. La Società risultante dalla fusione sarà detenuta per il 50% dagli azionisti di Fiat e per il 50% dagli azionisti di Groupe Renault, una struttura di governance paritetica e una maggioranza di consiglieri indipendenti. Notizia disponibile agli abbonati Websim

Telecom Italia è un titolo da monitorare. Secondo Il Messaggero, Cdp sta studiando un piano che prevede il conferimento a Tim della propria quota del 50% in Open Fiber, a fronte della sottoscrizione da parte della Cassa di un aumento di capitale riservato dell'operatore telefonico. L'operazione permetterebbe a Cdp di salire tra il 20% e il 25% di Tim e a quest'ultima di integrare in un secondo tempo la propria rete con Open Fiber, creando un operatore unico nazionale dell'infrastruttura della banda larga. Notizia disponibile agli abbonati websim

Cnh Industrial ha riavviato il piano di acquisto di azioni proprie, comprando fino a 700 milioni di dollari di titoli.  In occasione del rilascio dei conti trimestrali, la società ha confermato la guidance (previsioni) per il 2019. Le vendite nette sono viste a 28 miliardi, l’utile per azione rettificato fra 0,84 e 0,88 miliardi, il debito netto industriale fra 0,4-0,2 miliardi. Notizia disponibile agli abbonati Websim

Maire Tecnimont ha annunciato l’aggiudicazione, attraverso le sue principali controllate, di commesse per un valore complessivo pari a circa 700 milioni di dollari per licensing, servizi di ingegneria. I contratti, aggiudicati da alcuni dei più prestigiosi clienti internazionali, sono stati conseguiti principalmente in Europa, nelle Americhe, in Nord Africa e nel sud est asiatico. Notizia disponibile agli abbinati Websim

Saras sotto i riflettori. In un’intervista al Sole24Ore il Ceo, Dario Scaffardi, apre a una possibile alleanza con un partner industriale, citando come esempio l’operazione realizzata con Rosneft negli anni scorsi. Una decisione in merito al possibile ingresso di un partner industriale nell'azionariato spetta all’azionista di riferimento, la famiglia Moratti, che ha confermato l'impegno a rimanere nel capitale di Saras. Notizia disponibile agli abbonati Websim 

***

Renergetica, operatore attivo nelle settore delle energie rinnovabili, ha ricevuto un giudizio positivo da Integrae Sim, che ha confermato il Buy, portando il target price a 4,40 euro da 2,28 euro. L’upside, ovvero il potenziale di crescita rispetto all’attuale quotazione, si attesta al 36%. Lo studio mette in risalto i risultati positivi del 2018, che mostrano un valore della produzione pari a 6,6 milioni di euro, in crescita del 44% su base annua, e superiore al 16% rispetto alle stime (5,7 milioni di euro). Clicca su websim per approfondire

First Capital ha dismesso circa il 50% della partecipazione in Tinexta, portando la partecipazione residua al 2% del capitale sociale.  L’operazione, dal controvalore pari a 8,1 milioni di euro, ha generato una plusvalenza di 5,4 milioni di euro, ed è stata effettuata con l’obiettivo di diversificare il portafoglio.  Clicca su websim per approfondire 

Maps ha rinnovato fino al settembre 2020 il contratto quadro con Efsa, European Foob Safety Autority, l’autorità europea per la sicurezza alimentare. Il contratto era stato stipulato nel 2014, e prevedeva una durata di cinque anni. Durante il quinquennio precedente, aveva generato un ritorno economico di circa due milioni annui. La partnership prevede la fornitura di sevizi software e Helpdesk, e di quelli per la risoluzione di problematiche relative all’ambiente tecnologico. Clicca su websim per approfondire

H-Farm potrebbe mettersi in luce in Borsa. Cerved Rating Agency ha assegnato all’azienda il rating B1.2, sottolineando che H-Farm è un’impresa caratterizzata da “adeguata capacità di far fronte agli impegni finanziari” e da un “rischio di credito relativamente contenuto”. Il rating è stato richiesto dalla società su base volontaria. Cerved Rating Agency è un’agenzia specializzata nella valutazione del merito creditizio delle imprese non finanziarie. Clicca su websim per approfondire.

www.websim.it