Strategie Certificates

CERTIFICATE: quello di Exane sulle banche, ha barriere profonde e rende il 10,6%

<EM>Comunicazione di marketing</EM> <BR><BR>L’Italia l’ha scampata anche stavolta. La temuta bocciatura di Fitch sul debito italiano non è arrivata. Venerdì scorso, l'agenzia ha confermato il rating BBB. I nostri conti pubblici restano però sotto oss
Il settore del credito è ripartito dopo la conferma del rating sull'Italia da parte di Fitch. Chi non si fida dei titoli, può puntare sul derivato a codice ISIN FREXA0013013. I tre sottostanti sono Intesa Sanpaolo, Unicredit e Banco BPM. Scadenza tre anni...

Comunicazione di marketing 

L’Italia l’ha scampata anche stavolta. La temuta bocciatura di Fitch sul debito italiano non è arrivata. Venerdì scorso, l'agenzia ha confermato il rating BBB. I nostri conti pubblici restano però sotto osservazione, in attesa  dell’eventuale manovra correttiva, che difficilmente sarà presentata dal governo prima delle elezioni europee di maggio. Lo spread ne ha subito beneficiato, contraendosi di circa 15 punti base.

Le successive elezioni regionali in Sardegna, con la netta sconfitta del M5S e la vittoria del Centrodestra, hanno scosso il governo, ma la compagine di maggioranza dovrebbe rimanere compatta almeno sino all’appuntamento elettorale di maggio.

Il successo dell’ultima asta dei BTP ha confermato che in questo momento l'Italia non fa paura.

I mercati guardano alle banche centrali. La Fed ha già cambiato radicalmente il tono. Preso atto dell’indebolimento della congiuntura americana ed internazionale, si è detta pronta ad aggiustare il tiro e rallentare il processo di sgonfiamento del bilancio.
La prossima riunione del comitato sulla politica monetaria è prevista per il 20 marzo. Ma prima ci sarà la BCE, il cui consiglio direttivo si riunirà il prossimo 7 marzo. Tutta l'attenzione è sul TLTRO, maxi erogazione di prestiti che potrebbe essere annunciato, almeno nelle linee generali, già in quell’occasione. Il programma mira a fornire liquidità a buon mercato al sistema finanziario dell’Eurozona e potrebbe ricomprendere anche le aziende finanziarie del settore auto e del credito al consumo. 

La benevolenza di Fitch e le aspettative di un intervento delle banche centrali, hanno risvegliato dal letargo le banche. L’indice di settore europeo Euro Stoxx Banks guadagna da inizio anno il 10%, inseguendo il corrispondente indice di settore italiano Ftse Italia All-Share Banks (+12,5%).

Chi guarda con una relativa fiducia all'investimento in azioni nel settore bancario italiano, può prendere in considerazione il Crescendo Rendimento Memory con sottostanti BancoBPM [BAMI.MI], Intesa Sanpaolo [ISP.MI], Unicredit [CRDI.MI].

Codice Isin ISIN FREXA0013013

Il prodotto offre un flusso cedolare condizionale mensile dello 0,88% (pari al 10,56% all’anno), condizionato al valore del peggiore dei tre sottostanti osservato alle date di verifica mensili. Le cedole godono poi dell’effetto memoria, cioè quelle eventualmente non distribuite vengono comunque messe da parte per le successive date di verifica. L’emittente è Exane Finance, il garante è Exane Derivatives (Moody’s Baa2; S&P BBB+), ed è negoziato su EuroTLX con ISIN FREXA0013013.

Il certificato punta su tre grandi realtà bancarie italiane:

1. BancoBPM. Tra gli analisti censiti da Bloomberg il 53% consiglia di comprare e nessuno consiglia di vendere. Il prezzo obbiettivo medio è di 2,51 euro. Nel grafico sotto (fonte Reuters) sono evidenziati i livelli di Fixing iniziale e della Barriera.
92bami.png
grafico fonte Reuters

2.Intesa Sanpaolo: prima banca italiana per capitalizzazione (35 miliardi di euro), genera la maggioranza dei ricavi in Italia. La media degli analisti censiti da Bloomberg si esprime così: 47% Buy, 50% Neutral, 3% Sell, Target 2,44 euro. 
92isp.png
grafico fonte Reuters

3.Unicredit: prima banca italiana per totale attivi. La media degli analisti censiti da Bloomberg è positiva sul titolo con il 90% degli analisti che suggerisce di comprare, nessuno di vendere. Il prezzo medio obbiettivo è 15,35 euro.
92crdi.png
grafico fonte Reuters

Ecco nel dettaglio le caratteristiche del Crescendo Rendimento Memory durante la sua vita ed alla scadenza (ultima data di osservazione 7 dicembre 2020):

Cedole Mensili condizionate allo 0,88% con Effetto Memoria.
Per l’erogazione della cedola è necessario che il prezzo di chiusura di tutti i sottostanti sia maggiore o uguale al 55% del valore di Fixing iniziale, rilevato il 25 settembre 2018. Se ad una delle date di osservazione tale condizione non fosse verificata, la cedola viene messa da parte ed erogata ad una delle successive date di osservazione che rispetti la condizione richiesta.

Clausola Mensile di rimborso anticipato (a partire da 9 settembre 2019).
Se ad una delle date di rilevazione mensili il prezzo di tutti e tre i titoli è maggiore del livello di Autocall, pari al valore di Fixing iniziale di ciascun titolo (vedere tabella sotto), l'investitore viene rimborsato anticipatamente. In questo caso, l'investitore riceverà 1.000 euro più la cedola dello 0,88% (8,8 euro) e, grazie all’effetto memoria, le eventuali cedole accumulate. Qualora la condizione non sia soddisfatta, il prodotto continua.
92tabella.png 
Fonte Exane Finance

Rimborso del capitale a scadenza

A scadenza, se il prezzo di tutti e tre i sottostanti è superiore o uguale al 55% del livello iniziale, l’investitore riceve 1.000 euro. In caso contrario, l’investitore riceve il valore finale del sottostante che ha registrato la performance meno buona (misurata in percentuale rispetto al suo livello iniziale). Ad esempio se il peggiore dei tre sottostanti dovesse essere Intesa Sanpaolo, con un prezzo di chiusura di 1,235 euro, cioè il 50% sotto i valori di riferimento iniziali, allora il certificato verrebbe rimborsato a (100% -50%) x 1.000 euro = 500 euro. Questo implica che se il sottostante peggiore dovesse completamente azzerarsi, allora si potrebbe arrivare alla perdita della totalità del capitale investito.

Prima dell’adesione leggere il prospetto informativo.
Il prospetto e le informazioni chiave (KID) relative al certificate sono reperibili sul sito dell’emittente al seguente indirizzo: 

https://www.exane.com/italiancertificate/produits/details/etF3suoh-6k72uy77IlyPw


logo_exane_derivatives.gif
La presente comunicazione  non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica  -  o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.

www.websim.it