Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
28/05/2018
14:42
CERTIFICATE - Prendiamo profitto sul Reverse Bpm +12,3%, passiamo a un Top Bonus doppia barriera
di Redazione Websim
Chiudiamo il Reverse su Banco Bpm, +12,8% in poco più di due settimane e puntiamo al raddoppio con un Top Bonus doppia barriera. Se atra 16 mesi Bpm avrà guadagnato il 6% il certificate verrà ritirato a 106 euro (guadagno potenziale del 32%). Alla seconda barriera 2,946 euro, la perfomance potenziale sale oltre il 50%. A scadenza, si perde il 10% se il titolo rimane fermo a questi livelli...
Target centrato prendiamo profitto. Martedì 15 maggio abbiamo analizzato un certificate Reverse con sottostante Banco Bpm e Isin DE000HV407U2 [DEHV407U.MI]. Allora il prodotto passava di mano a 102,9 euro, oggi vale 116,1 euro. Lo cediamo guadagnando 13,2 euro per certificate pari a un rendimento il 12,8% in poco più di due settimane.
L’analisi precedente si concludeva dicendo che, nonostante la durata breve del prodotto, la scadenza è fissata a fine dicembre, il nostro obiettivo era quello di non portarlo a scadenza ma venderlo nel breve periodo, una volta che avesse maturato gran parte del potenziale promesso. Il momento opportuno è arrivato.

Lo scenario di fondo si è verificato, incertezza sulla formazione del nuovo governo, spread che si allarga e il solito  tram tram sulle banche. Ora, però, sul fronte politico, siamo di fronte a una svolta. L’incarico a Carlo Cottarelli , ex dirigente del Fondo Monetario Internazionale, o porterà alla formazione di un governo oppure si andrà a elezioni. Mattarella voleva porre fine a trattative senza fine: ha offerto ai partiti diverse soluzioni.; questa è l’ultima chance. Si decida da che parte andare. I mercati come sempre sono molto emotivi e hanno penalizzato eccessivamente il settore bancario. Altri Paesi come la Spagna e il Belgio hanno atteso oltre un anno per la formazione del governo. La Germania sei mesi. Certo il debito italiano e lo spread impongono velocità e assicurazioni diverse.  Ma la reazioni su alcuni titoli appare eccessiva.

Sui fondamentali, Banco Bpm è in anticipo sul fronte della cessione delle sofferenze. La società avrebbe avviato la cartolarizzazione di un portafoglio di crediti deteriorati da 3,5 miliardi di euro soprannominato Ace.  La cessione del portafoglio Ace è l’ultimo passaggio del piano di diminuzione del rischio varato da Banco BPM, che punta alla cessione di 10 miliardi di crediti in sofferenza, dalla fusione al 2020, permettendo alla banca di ridurre la percentuale di crediti deteriorati al di sotto dell’ 11,5%.
Su  17 analisti censiti da Bloomberg prevale l'ottimismo: 9 consigliano di acquistare il titolo e 7 di tenerlo in portafoglio, solo uno di venderlo.  Il prezzo obiettivo medio è di 3,64 euro.

A questo punto ceduto il reverse e dopo una settimana davvero calda, puntiamo a un rimbalzo.
Per giocarsi al meglio questo scenario e dopo aver messo a segno un lauto guadagno ci pare interessante il certificate Top Bonus doppia Barriera sempre con sottostante Bpm con Isin DE000HV408Z9 [DEHV408Z.MI].

Il certificate oggi passa di mano abbondantemente sotto la pari a 78 euro e a scadenza, ricordiamo che i Top Bonus hanno una barriera di tipo europeo, quindi valida solo alla data di valutazione finale, fissata il 20 settembre 2019, se Bpm si troverà sopra il livello della barriera inferiore, fissato a 2,455 euro, il certificate verrà ritirato a 106 euro, con un guadagno del 32,5%. Per tornare sopra la barriera il titolo deve guadagnare il 6%. Se a scadenza Banco Bpm si troverà sopra la barriera superiore 2,9466 euro, il certificate verrà ritirato a 123 euro con un guadagno del 57%. Per arrivare alla barriera superiore il titolo deve guadagnare il 20%.

In caso, sempre alla  scadenza, Bpm dovesse trovarsi sotto il livello della barriera inferiore, ad esempio al prezzo di oggi, 2,3075 euro il certificate verrebbe ritirato a 71,5 euro (il 22,5% in meno rispetto al valore del  livello iniziale fissato a 3,274 euro), ovvero l’investitore registrerebbe una perdita del 10%.



www.websim.it
www.websimaction.it

Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: