Strategie Certificates

CERTIFICATE - Il Bonus Cap sull'Italia che conta all'estero

Investire in Italia, dribblando la politica. Il nostro listino è ricco di campioni internazionali la cui esposizione al nostro Paese è ora ridottissima. Eppure sono società nate e cresciute nel Bel Paese che hanno fatto della presenza interazionale i
Il certificate con Isin DE000HV40TD6 promette un rendimento potenziale del 18% se in un anno nessun dei tre campioni internazionali che battono bandiera italiana: Exor, Stm e Cnh Industrial toccano la barriera, distanti tra il 25% e il 36%....

Investire in Italia, dribblando la politica. Il nostro listino è ricco di campioni internazionali la cui esposizione al nostro Paese è ora ridottissima. Eppure sono società nate e cresciute nel Bel Paese che hanno fatto della presenza interazionale il cuore della loro attività.

Tra campioni internazionali che battono bandiera italiana sono Stm, Cnh Industrial ed Exor. Denominatore comune? una bassissima esposizione all’Italia, in particolare fatto 100 il fatturato delle singole società, Cnh Industrial genera solo il 9% dei ricavi nel Bel Paese, Exor l’8,1% e Stm meno dell’1%.

Per Cnh ed Exor la maggiore esposizione è negli Usa circa 45%, mentre per Stm è la Cina e l’aria asiatica (circa il 50%), dove produce e vende chip per i produttori locali delle grande multinazionali. L’esposizione di Cnh in Italia è legata soprattutto a Iveco, mentre Exor, la holding degli Agnelli, dopo l’acquisto di Partner Re ha aumentato moltissimo la sua presenza nel Paese a stelle strisce già forte con Cnh e l’acquisto di Chrysler da parte di Fca. Insomma tutte le problematiche politiche del nostro Paese sfiorano questi gruppi. Anzi un indebolimento dell’euro è un vantaggio, perché generano la maggior parte dei ricavi in valuta estera dunque aumenta  la valutazione in euro.  

Tra 22 analisti censiti da Bloomberg prevale l'ottimismo su Cnh:  14 consigliano di acquistare il titolo e 8 di tenerlo in portafoglio , nessuno consiglia di venderlo. Il prezzo obiettivo medio è di 12,87 euro, il 20% sopra il prezzo di riferimento iniziale fissato a 10,685 euro. Da inizio anno il titolo arretra del 9,58%.

Tra 6 analisti censiti da Bloomberg con raccomandazione su Exor, 4 consigliano di acquistare il titolo e 2 di tenerlo in portafoglio, nessuno consiglia di venderlo. Il prezzo obiettivo medio è di 69,97 euro, sopra ai 63,04 euro del prezzo di riferimento iniziale. Da inizio anno il titolo guadagna il 17,85%. Sulle attuali stime del consenso il P/E atteso per quest'anno è fissato a 7,49 volte.

Giudizi positivi anche per Stm il consensus Bloomberg vede  buy e 8 hold, solo 2 Sell  con prezzo obiettivo medio a 22,38 euro.
 
Siamo andati a selezionare un certificate con i tre sottostanti, per dribblare il rischio Italia. Il Bonus Cap Worst of emesso  Unicredit con isin  DE000HV40TD6 [DE000HV40TD6.TX] ha  sottostante Cnh Industrial, Exor e Stm passa di mano 100 euro e se i tre sottostanti non toccano la barriera da qui alla scadenza il 28 giugno del prossimo anno allora il certificate verrà ritirato a 120,5 euro.

Le barriere sono distanti tra il 25 e il 33% dalle attuali quotazioni in particolare la barriera per Cnh Industrial  è posta a 7,4795 euro il 24,3% lontana dalle attuali quotazioni. Per Exor la barriera a 44,128 euro è il 27,3% sotto i prezzi a cui quota oggi il titolo e per Stm la barriera è sotto del 36% a 14,14 euro.

Il consensus Bloomberg sui tre titoli indica tutti target price sopra il prezzo di riferimento iniziale e dunque abbondantemente maggiore della barriera. Se da qui alla scadenza nessuno dei tre sottostanti toccherà la barriera il certificate verrà ritirato a 120 euro con un guadagno del 21%.

Lo scenario negativo lo avremo se, durante la vita del prodotto uno dei tre sottostanti dovesse portarsi sotto la barriera, in quel caso il certificate verrebbe ritirato a 100 euro per la performance del sottostante peggiore. Se ad esempio alla data di valutazione finale Stm dovesse trovarsi appena sotto alla barriera il certificate verrà ritirato a 70 euro, ovvero riflettendo la performance di Stm rispetto allo strike.
 
Clicca qui per un video esplicativo

Clicca qui per la scheda prodotto



www.websim.it
www.websimaction.it