Strategie Certificates

CERTIFICATE - Con il Bonus cap su Saipem guadagno del 25% in 10 mesi

Il certificate di cui parliamo oggi, identificato dal codice Isin <B>DE000HV4CA24</B>  [DEHV4CA2.MI], ha come sottostante una società che negli ultimi cinque anni ha visto crollare del 90% il suo valore di Borsa, avendo cumulato nello stesso periodo 
La prospettiva di un rendimento molto alto rende accettabile un rischio elevato: la barriera è di tipo continuo e dista solo il 12% dalle attuali quotazioni di Borsa. I dati del primo semestre 2017 ci convincono che Saipem sta tenendo bene in un mercato ancora difficile: attese commesse per 4 miliardi...

Il certificate di cui parliamo oggi, identificato dal codice Isin DE000HV4CA24  [DEHV4CA2.MI], ha come sottostante una società che negli ultimi cinque anni ha visto crollare del 90% il suo valore di Borsa, avendo cumulato nello stesso periodo perdite per oltre un miliardo e mezzo di euro. Parliamo di Saipem [SPMI.MI] , azienda attiva nella trivellazione e nelle costruzioni in ambito petrolifero.

Anche se l’aumento di capitale da 3,5 miliardi ha rimesso i conti in linea di galleggiamento, investire sul titolo potrebbe essere ancora prematuro, se non altro perché le posizioni short aperte sono una minaccia pesante: valgono il 10,4% del flottante. Questa settimana due fondi di investimento anglosassoni, Oxford Asset Management e Marshal Wace hanno incrementato la scommessa ribassista.
 
Il Certificate Bonus Cap emesso da Unicredit a noi pare una buona opportunità di investimento, per il rendimento prospettato e perché la protezione offerta dalla barriera, distante il 12% dal prezzo attuale, ci sembra in questo momento sufficientemente solida.

Gli ultimi dati relativi al secondo trimestre 2017 ci hanno mostrato che Saipem sta tenendo bene le posizioni in un contesto di mercato ancora molto problematico: il primo semestre del 2017 è stato il peggiore dell’ultima decade per quanto riguarda la raccolta di nuovi ordini.
Ma il management ha trasmesso segnali di fiducia sul prossimo arrivo di importanti commesse: da qui a fine anno la società dovrebbe raccogliere ordini per almeno 4 miliardi di euro.

Una risalita del prezzo del petrolio potrebbe lentamente far ripartire il ciclo degli investimenti nella ricerca e nello sviluppo di nuovi giacimenti, con oil.Opec.pngricadute positive per Saipem, messa alle corde negli ultimi due anni dalla penuria di ordini.

A luglio il greggio tipo Brent ha guadagnato quasi il 10%, miglior mese del 2017. Il rialzo potrebbe proseguire, in quanto le scorte di petrolio degli Stati Uniti continuano a scendere e  un importante produttore di greggio come il Venezuela è sull’orlo della guerra civile. Inoltre, l'alleanza  Opec-Russia è sempre più determinato nella sua opera di contenimento della produzione.

Siamo stati a lungo molto cauti su Saipem: due anni fa, nell’ambito delle nostre Strategie Certificate, avevamo suggerito un Reverse Bonus Cap, alla luce del pericolo di aumento di capitale. Nell’aprile di quest’anno, al termine della fase più critica della ristrutturazione, ci siamo riavvicinati con prudenza alla società, consigliando uno strumento ad alto livello di protezione, un cash collect con barriera distante il 17%. Quattro mesi dopo, incoraggiati dai dati del trimestre, pensiamo che valga la pena  accettare un rischio più elevato per andare alla ricerca di un rendimento importante.

Il Bonus Cap di Unicredit su Saipem vale oggi in Borsa  91,2 euro e sarà rimborsato a metà giugno 2018 a 114 euro, a patto che nei 10 mesi e mezzo che mancano alla scadenza l'azione Saipem non scenda mai a toccare la barriera, posta a 2,9918 euro  (-12% dalla quotazione di oggi).

Se tutto fila liscio, l’investimento si chiuderà con un guadagno del 25% in 10 mesi e mezzo.
Lo strike è 3,989 euro ed il cap è 4,55 euro.

In caso di evento barriera, il certificate si trasforma in un replicante dell'azione Saipem e alla scadenza il rimborso sarà in funzione del valore del sottostante. Ipotizzando per l'azione Saipem un valore finale di 2,90 euro, si riceveranno 72,9 euro.
 
I rischi dell’investimento sono importanti, anche se ripagati dall’entità del possibile guadagno. Per questa ragione consigliamo di riservare a questo Bonus Cap una parte contenuta dei risparmi.


 



www.websim.it
www.websimaction.it