Analisi Fondamentale

CATTOLICA ASSICURAZIONI - ANALISI FONDAMENTALE

INSURANCE

I risultati del 2018 riportati da Cattolica mostrano un andamento positivo del business.

Il combined ratio (la percentuale dei costi complessivi rispetto al valore dei premi dell’esercizio), è stata pari al 93,4%, sebbene gli utili siano stati penalizzati da un ritorno più modesto degli investimenti. 

I primi trimestri della Joint Venture con Banca Popolare Vera Vita hanno avuto un avvio lento. I profitti netti del 2018 sono arrivati a 107 milioni esclusa la quota delle minorities (soci di minoranza). 

Per quanto riguarda il Solvency II, la percentuale è aumentata al 172%, dal 160% registrato alla fine di settembre. 

Il dividendo per azione è risultato in linea a 0,40 euro. Yield 4,8%. 

Rieletti Paolo Bedoni e Alberto Minali 

L’assemblea ordinaria dei soci, svoltasi il 13 aprile, ha deliberato le nuove nomine del consiglio di amministrazione. 

Il numero dei consiglieri è stato ridotto da 21 a 17. Era stata proposta una sola lista da parte del board uscente. 

Per i prossimi tre anni sono stati confermati Alberto Minali, nel ruolo di amministratore delegato, e Paolo Bedoni, presidente. 

Si attende un trend positivo del Solvency nel 2019

Ci aspettiamo che Cattolica prosegua una strategia mirata all’incremento della media dei premi, anche se ciò dovesse comportare un impatto negativo sulla raccolta. 

Pensiamo che Vera Vita non cresca molto nel breve periodo, ma inizi più avanti il percorso di espansione. 

Il perdurare di bassi tassi di interesse continuerà ad impattare sui rendimenti del patrimonio e sui profitti ma la diversificazione degli investimenti potrebbe aiutare a mitigarne l'impatto, anche se non completamente. 

Manteniamo la nostra raccomandazione NEUTRALE, con target price pari a 9 euro, da precedente 8,5 euro

Cattolica ha registrato un buon rimbalzo dai minimi di Borsa, grazie al minor peso attribuito dal mercato al livello di Solvency Ratio (coefficiente di solvibilità) e alla sua esposizione verso il debito italiano. 

Siamo positivi sulle prospettive future della compagnia, e i trend dello scorso anno confermano le nostre prospettive. 

Il business plan presentato nel 2018 ha delineato i futuri pilastri della crescita e annunciato una profittabilità più alta. 

Nonostante l’inizio soft di Vera Vita, riteniamo che la compagnia si ben posizionata per raggiungere gli obiettivi di piano, anche grazie alle misure adottate per incrementare la media dei premi nel ramo danni nel settore auto. 

Cattolica sta trattando in linea con i multipli di settore. Riteniamo che la conferma dell'AD Minali possa assicurare alla compagnia la stabilità necessaria per raggiungere, ed eventualmente superare, gli obiettivi di piano. 

Manteniamo le nostre stime invariante, ma includiamo un costo del rischio più basso. Inoltre, alziamo il target price a 9,5 euro da 8,5 euro. 



www.websim.it

Prezzo alla chiusura di ieri
€ 7,3339
Capitalizzazione
1279 milioni di €
 
a 1 mese
a 3 mesi
a 1 anno
Performance
-11,4%
-0,6%
2%
Performance relativa al mercato
-16,5%
-13,9%
-22,7%