Fatti & Effetti

BANCA IFIS - Valuta con Bankitalia conseguenze regolamentari partnership Credito Fondiario

<p><strong>FATTO</strong><br />Secondo quanto riportato da IlSole24Ore, Banca Ifis avrebbe avuto colloqui con Banca d’Italia per approfondire e valutare eventuali conseguenze regolamentari derivanti dall’operazione con Credito Fondiario, che prevedre
Dall’operazione deriverebbe incremento dei coefficienti di capitale

FATTO
Secondo quanto riportato da IlSole24Ore, Banca Ifis avrebbe avuto colloqui con Banca d’Italia per approfondire e valutare eventuali conseguenze regolamentari derivanti dall’operazione con Credito Fondiario, che prevedrebbe la creazione di una partnership sul settore del "debt servicing". Il termine ultimo per il raggiungimento di un accordo è fissato per il 31 ottobre 2019.
Tra i nodi da sciogliere la quota che Banca Ifis avrà nella nuova società, la governance, e gli effetti sul capitale che tale operazione potrebbe avere. Il giornalista riporta, inoltre, che il piano di cessione degli immobili a Milano potrebbe essere concluso entro fine anno per un valore totale di circa 80 milioni di euro.


EFFETTO
Pensiamo che tra gli elementi più importanti da approfondire per il buon esito della transazione con Credito Fondiario vi sia la futura governance e gli impatti patrimoniali. Riteniamo che un incremento dei coefficienti di capitale derivante dall’operazione sia una pre-condizione per il buon esito dell'accordo. Al 30 giugno Banca Ifis presentava un CET1 ratio pari al 10,81% a livello di parent company.

La raccomandazione su Banca Ifis [IF.MI] è NEUTRALE, target price 18 euro.

www.websim.it