Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
21/12/2018
11:49
Arriva il 5G, la supertelefonia per i mondi interconnessi
di Redazione Websim
C'è un’idea di investimento per chi vuole essere nel nuovo paradigma: il Tracker Certificate costruito sul Solactive 5G Technology Performance-Index. L’indice include 20 titoli provenienti dai cinque segmenti chiave del 5G. Il codice ISIN è DE000VN9EGH2...
Sulla soia, Stati Uniti e Cina ci hanno messo pochissimo a trovare un accordo commerciale, nel giro di pochi giorni, è arrivato l’annuncio della ripartenza degli scambi. Anche sulle altre derrate agricole, così come sull’acciaio e sulle automobili, non dovrebbero esserci problemi a trovare un accordo duraturo.
Ma quando si tratta di alta tecnologia le cose cambiano: la distanza tra la prima e la seconda potenza mondiale, torna ad allargarsi.

Dietro al caso Huawei, scoppiato a inizio mese con l’arresto in Canada della figlia del presidente e fondatore, non ci sarebbe altro che la contesa tra Stati Uniti e Cina sul 5G, la telefonia di ultima generazione. La società cinese si stava avviando a essere la prima fornitrice al mondo di apparecchiature e servizi per le reti ultraveloci, una marcia che Washington non sembra gradire.
telefonia 5G.jpg
La differenza più rilevante, tra 5G e 4G è la velocità, quasi dieci volte più alta. Ma rispetto al 3G, lo standard introdotto alla fine degli anni ‘90 l’aumento è strabiliante: da 240 kbyte al secondo si sale a 100.000 kbyte. 

Chi pensa ci sia soltanto un miglioramento della fruizione dei video su Youtube si sbaglia, il 5G non è una tecnologia pensata per impressionare i consumatori, è un sistema rivolto alle macchine ed ai i sistemi complessi.

Grazie all’incredibile aumento dell’efficienza e della flessibilità, il segnale radio viaggia in modo continuo, senza quelle interruzioni che oggi rendono problematiche le applicazioni di cui tanto si parla: l’auto a guida autonoma e la connessione tra gli oggetti in movimento, solo per restare alle cose più note. 
Per effetto dell’accelerazione nello sviluppo di queste tecnologie, resa possibile anche dalla discesa in campo, dietro a Huawei, del governo cinese, il 5G non è più fantascienza, è un’opportunità di sviluppo che anche i pessimisti e gli scettici non si possono più permettere di sottovalutare. La corsa alla posa delle infrastrutture è iniziata in tutto il mondo, nessuno vuole arrivare ultimo.
L’Italia è davanti, a giudicare dall’esito spettacolare dell’asta delle frequenze radio per il 5G chiusasi quest’autunno. Lo Stato ha incassato dalle compagnie telefoniche 6,55 miliardi di euro, circa il 150% in più di quello che il ministero aveva messo in preventivo, il doppio di quel che ha raccolto la Gran Bretagna, sei volte il risultato della Spagna.
TIM e Vodafone, i due pesi massimi della telefonia italiani, si sono spartiti i pacchetti di frequenze più interessanti, quelli che valgono di più dal punto di vista commerciale: da solo, l’ex monopolista italiano sborsa 2,4 miliardi di euro, una cifra notevole, per una società con un debito dieci volte più alto. Stessa cifra l’operare inglese. Iliad 1,2 miliardi di euro.
 
TIM  ha già dimostrato, attraverso la cifra spesa, di tenere in grandissima considerazione il 5G, per il momento ha fornito pochissime indicazioni sui progetti di sfruttamento commerciale. Gli interventi sul tema sono stati pochissimi, in uno di questi, l’ex a.d. Amos Genish si è limitato a dire che il 5G provocherà una riduzione del costo per gigabyte tra il 50% e il 70% rispetto al livello attuale. La società sarà in grado di offrire servizi “fixed wireless” in aree scoperte dalla copertura in fibra. Entro l’estate del 2019, il nuovo servizio sarà lanciato nelle prime 5 città italiane. TIM dovrebbe fornire indicazioni più precise, sui ritorni di questo ingente investimento, a febbraio, nel corso della presentazione del piano industriale. Intanto, in settimana, la società ha annunciato di aver siglato un accordo di collaborazione con LG Electronics nell’ambito dello sviluppo del 5G, 
  
   
Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: