Free Area

02 Factory - Il Coworking si afferma a Milano

<p> 02 Factory è una startup che si occupa di affittare uffici in coworking a Milano. Il giro d’affari del settore è in forte espansione, anche perché la città meneghina traina l’intero mercato immobiliare nazionale. La società ha avviato una <a href
Come WeWork, azienda Usa del settore che da startup è diventata colosso, 02 Factory punta a diventare leader nella città meneghina…

02 Factory è una startup che si occupa di affittare uffici in coworking a Milano. Il giro d’affari del settore è in forte espansione, anche perché la città meneghina traina l’intero mercato immobiliare nazionale. La società ha avviato una campagna di equity crowdfuding sul portale CrowdFundMe. L’obiettivo di raccolta minimo è pari a 100mila euro. 

Le risorse saranno utilizzate per realizzare altri 4 centri, sempre a Milano, che si andranno ad aggiungere ai due già esistenti. Sarà inoltre avviato un piano marketing per promuovere le nuove strutture.

Il coworking, che prevede l’affitto di uno stesso immobile da parte di più imprese o professionisti, è già molto diffuso all’estero, ma sta prendendo piede anche in Italia, dove il mercato è ancora molto scalabile. 

A Milano la crescita annuale della domanda di coworking nell’ultimo triennio è stata pari al 60% (fonte Corriere della Sera). Inoltre, secondo l’Istituto indipendente Scenari Immobiliari, la città meneghina è al primo posto in Europa per la capacità di attrarre investimenti immobiliari dall’estero. 

Si calcola che, nei prossimi 10 anni, qui saranno stanziati circa 13 miliardi di euro, contro, per fare qualche esempio, i 10 miliardi di Monaco e Amsterdam, i 9,5 miliardi di Stoccolma e gli 8,7 miliardi di Madrid.

02Factory, grazie alla campagna, punta a diventare uno dei più importanti operatori della città. Gli obiettivi fissati sono sostenuti anche dal percorso di alcune startup, che in poco tempo sono diventate importanti realtà imprenditoriali. 

Si può citare WeWork, azienda statunitense nata nel 2010 che oggi vale 40 miliardi di dollari. Sul fronte italiano, troviamo Copernico e Talent Garden (TAG). La prima, avviata nel 2015, ha archiviato il 2017 con ricavi pari a 14 milioni, passati a 20 milioni nel 2018, e prevede, per il 2019, 28 milioni di euro. La seconda, nata nel 2011, ha terminato il 2017 raddoppiando il fatturato a 9 milioni di euro.

Quest’ultima lo scorso marzo ha raccolto 44 milioni di euro in un round di finanziamento il cui lead investor è stato StarTIP, la società che dal 2017 concentra tutte le partecipazioni in startup e in società attive nel segmento del digitale e dell’innovazione di Tamburi Investments Partners [TIP.MI] quotata in Piazza Affari. E nel medio temine anche Talent Garden dovrebbe quotarsi in Borsa.

A questo proposito, sottolinea il chief commercial officer Luca Marcolongo: “Quello che rende l’investimento in 02 Factory interessante non si riduce alle previsioni di bilancio, in costante crescita, ma riguarda anche il nostro obiettivo finale. Abbiamo intenzione di rivendere l’azienda fra cinque anni a qualche operatore importante. Stimiamo che raggiunga un valore di 5 milioni di euro. Per questo, chi investe ora potrà realizzare un brillante exit”. 

02 Factory affitta gli immobili ad un prezzo conveniente e procede a sue spese alla ristrutturazione. Grazie a questi lavori, ottiene un sostanziale sconto sul canone. Gli uffici vengono offerti in subaffitto già pronti all’uso, immobilitati e dotati di tutti di gli accessori. I contratti durano sei anni, rinnovabili per altri sei, e questo permette di stimare con buona approssimazione i ricavi futuri. 
Il canone, che si attesta a 800 euro per un ufficio di 4 postazioni, comprende anche i servizi accessori, come la reception, la connessione ad internet e le pulizie. 

Le imprese trovano quindi un ufficio già pronto, e dotato di tutti gli optional, e ad un prezzo competitivo; “A Milano ci sono ancora poche strutture che offrono un servizio simile al nostro. Quelle che esistono hanno tutte un taglio diverso. Alcune sono più costose, altre più spartane o poco flessibili sugli orari. Noi veniamo incontro ad ogni esigenze delle imprese, perché gli uffici rimangono a disposizione 24 ore su 24”, afferma Marcolongo. 

Il modus operandi di 02 Factory consiste nel prendere in carico intere palazzine, che vengono affittate a stanze. Ciascuna palazzina viene locata ad aziende che operano nello stesso settore. Questo permette di offrire categorie di servizi omogenei, e settati per quello specifico mercato, risparmiando sui costi. 

Proprio la condivisione di spazi con altri determina il bisogno di una maggiore riservatezza. Per questo, tutti i luoghi sono videosorvegliati, le uniche zone condivise sono l’area relax e la reception. Ognuno ha il suo ufficio, nel quale, grazie ad appositi sistemi automatizzati, gli altri non possono accedere. 

Oltre a quelli già citati, 02 Factory offre anche altri servizi, che hanno un costo a parte, come la consulenza legale e tributaria, marketing, internet. 

Questi servizi vengono proposti ad un prezzo più basso rispetto a quello di mercato. In questo modo, l’impresa affittuaria, che spesso è ancora emergente, può usufruire anche di un’adeguata assistenza professionale, senza dover ricercare altrove. 

Il fatturato di 02 Factory è quindi composto da due voci. La prima è l’affitto in senso proprio, la seconda è costituita dai ricavi generati dai servizi: “Per questo motivo, abbiamo concluso una serie di partnership con professionisti. Mettiamo a disposizione anche il servizio baby sitting e stiamo studiando di allestire, all’interno degli uffici, delle apposite aree destinate ai bambini”, conclude Marcolongo. 

www.websim.it