COMUNICAZIONE DI MARKETING

TOP 3 Soluzioni d'investimento

Maxi premio in arrivo

Per cavalcare lo sviluppo delle energie rinnovabili, UniCredit ha emesso il nuovo certificate ISIN DE000HC7TNP4 che ha per sottostanti Enel, la francese Veolia Environnement e la danese Vestas. Il prodotto pagherà la settimana prossima una maxicedola del 13,75% senza condizioni e staccherà successivamente 11 premi trimestrali dell’1% fino alla scadenza finale, nel giugno 2026.

Ultimo giorno per acquistare il certificato beneficiando del maxipremio è lunedì 18 settembre. I premi trimestrali e il capitale sono condizionati ad un livello barriera posto al 50% dello strike. Possibilità di scadenza anticipata da dicembre 2023.Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

ISIN

DE000HC7TNP4

EMITTENTE

UniCredit

SETTORE

  UTILITIES

SOTTOSTANTI

Enel, Vestas, Veolia

PUNTI DI FORZA

- MAXI PREMIO del 13,75% incondizionato
- BARRIERA premi e capitale al 50% dello strike

- SCADENZA ANTICIPATA da marzo 2024

 

Passa in banca, ti aspetta una maxicedola del 14%

Leonteq ha emesso recentemente il certificato ISIN CH1283538796 dedicato alle principali banche italiane nel formato maxi cedola. I sottostanti infatti sono UniCredit, Banco BPM e Intesa Sanpaolo e la maxi cedola promessa in pagamento ad ottobre (data di osservazione 2 ottobre e di pagamento 9 ottobre) è del 14% condizionata ad una barriera al 35%. Il certificato paga anche premi mensili dello 0,33% per un rendimento annuo circa del 4%. I premi mensili, condizionati ad una barriera al 50% (valida anche a scadenza per il pagamento del valore nominale) iniziano già a settembre e vanno avanti fino alla scadenza (agosto 2027) godendo anche dell’effetto memoria, che invece non si applica al maxi premio. Da dicembre 2023 c’è anche la possibilità di autocall ad ogni data di osservazione mensile se i tre titoli saranno sopra lo strike. Il certificato quota anche a forte sconto a 965 euro. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

ISIN

CH1283538796 

EMITTENTE

  Leonteq

SETTORE

FINANZIARIO

SOTTOSTANTI

Banco BPM, UniCredit, Intesa Sanpaolo

PUNTI DI FORZA

- MAXI PREMIO del 14% 
- BARRIERA premi e capitale al 50%

- SCADENZA ANTICIPATA da dicembre 2023

 

Maxicedola del 17,2% per chi investe su Tesla, BMW e Stellantis

Il settore automobilistico ha sin qui retto decisamente bene alla lunga serie di rialzi dei tassi di interesse da parte delle banche centrali. Questo è vero sia in Europa che in USA. Anche negli Stati Uniti, infatti, i dati relativi a luglio ed agosto 2023 testimoniano un rialzo rispettivamente del 15% e 16% rispetto agli stessi mesi del 2022, con vendite superiori a 1.300.000 veicoli in entrambi i mesi. Rimane ovviamente qualche incertezza legata alle prospettive economiche che nei prossimi trimestri potrebbero interessare Europa e USA.

Per chi vuole rimanere investito su questo settore avvalendosi di strumenti a barriere profonde, il certificato Maxi Cash Collect di Marex ISIN IT0006759077 è sicuramente molto interessante. Investe su un basket composto da Tesla, Stellantis e BMW e paga una maxicedola incondizionata del 17,2% già a ottobre. Ottimo strumento per la compensazione fiscale di minusvalenze in portafoglio. Successivamente, sono previsti premi trimestrali condizionati con memoria dell’1%. La barriera per questi premi e a scadenza è al 50%. Autocall da giugno 2024. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

ISIN

IT0006759077 

EMITTENTE

  Marex

SETTORE

AUTO

SOTTOSTANTI

Tesla, Stellantis e BMW 

PUNTI DI FORZA

- MAXI PREMIO del 17,20% 
- BARRIERA premi e capitale al 50%

- SCADENZA ANTICIPATA da giugno 2024

Disclaimer:

La presente comunicazione non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica – o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti. L’investimento in Certificate espone il risparmiatore al rischio default dell’emittente. Per informazioni su Intermonte SIM S.p.a., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare qui.

Ricordiamo, prima dell’adesione, di leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente.

Per maggiori informazioni, leggere attentamente la pagina relativa alle avvertenze. Clicca qui.

COMUNICAZIONE DI MARKETING